Home Made BBS News Reload!

Discussioni generali sui giochi della Egosoft, tra cui X-BTF, XT, X², X³, X³TC, X³AP.

Moderator: Moderatori per il Forum Italiano

User avatar
-Dna-
Posts: 15959
Joined: Mon, 3. Jan 05, 14:11
x4

Post by -Dna- » Tue, 19. Feb 13, 19:15

Argon News Network
_______________________________________________________________________________________________

La Jonferson Corporation acquista i diritti sulla tecnologia degli Acceleratori Trans Orbitali
_______________________________________________________________________________________________


Mentre l'intero universo guardo con occhi diversi alle Boe di Salto di nuova generazione, la Jonferco rilascia un comunicato stampa dal tono contrastante ma ugualmente sensazionalistico: la Jonferco Corporation, comunemente chiamata Jonferco, è riuscita ad acquistare i diritti sullo studio e l'utilizzo della tecnologia degli Acceleratori Trans Orbitali al di fuori del Sistema Solare.

Nel comunicato si legge:

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
  • Dopo numerosi tentativi ed estenuanti trattative svolte in segreto con il Governo Terrestre, la Corporazione fondata da Ser Alman Jonferson, la Jonferson Space Dynamics Division, è lieta di annunciare agli abitanti del Commonwealth e all'Universo intero la seguente notizia.

    In un momento dove si crede che il nostro fratello in realtà nascondi un nemico, ecco che tale fratello si rileva in realtà un grande benefattore e decide di condividere le sue conoscenze con noi. Mentre tutti guardavano con un occhio malevolo e iniettato di gelosia alle ricchezze che giacciono al di là del portale di Asteroidi del Sole, la Jonferson guardava con ammirazione a quel popolo che è riuscito da solo a costruire una tecnologia paragonabile a quella dei portale e a svilupparne una ancora migliore. Nel particolare, la Jonferson è stata affascinata fin dal primo contatto con la tecnologia che aprirà le porte del futuro degli spostamenti nell'Universo conosciuto e non: la Tecnologia dell'Accelerazione Trans Orbitale che il Governo Terrestre utilizza per spostarsi rapidamente di pianeta in pianeta, da asteroide ad asteroide da stazione a stazione.

    Il futuro degli spostamenti dell'Universo non è nei portali. Non è nemmeno nelle boe. Nel futuro saranno più importanti gli spostamenti sulle piccole distanze. Portare un carico di cibo dal pianeta alla luna richiederà un'energia e un tempo infinitesimale grazie a questa tecnologia. Le produzioni a gravità zero avranno finalmente il loro mercato al suolo. Nel futuro non dovremo più costruire lunghi tubi di collegamento tra le stazione: basterà avere un acceleratore di partenza ed uno di arrivo e le merci si sposteranno da sole. Grazie a questo nuovo tipo di spostamento le stazioni diventeranno più grandi. I profitti aumenteranno. Il benessere e l'abbondanza sarà alla portata di chiunque.

    Le Boe di Salto, i Dispositivi di Salto e i Portali serviranno solo per spostarsi da un sistema ad un altro e molti Portali potranno essere riposizionati, aprendo la strada a nuove stelle.

    Il futuro è in mano nostra, e la Jonferson darà la mano a chiunque.
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Nonostante il comunicato sia stato rilasciato solamente poche ore fa, ha già compiuto due volte il giro dell'universo e ha scatenato il caos nell'industria dei trasporti. Da un lato, questo è un primo scongelamento delle relazioni tra Federazione Argon e Governo Terrestre, che per la prima volta condividono parte della loro tecnologia, dall'altro è uno smacco incredibile all'intera Federazione Argon portato ad opera da una sua Corporazione: proprio mentre le nuove Boe di Salto sembrano avere qualche problema, ecco che una nuova tecnologia di trasporto rischia di spazzarle via definitivamente.

Il futuro si sta avvicinando molto velocemente sui binari del progresso.


Lyra Stella
ANN
Remember: Good things don't come to an end: good things just stop. ~ [cit. Sean "Day[9]" Plott]

:xenon: Xenon Love! \#/ :xenon:
:split: Grill the Borons! :split:
:pirat: Real pirates (ab)use Jumpdrive (and Rum) :pirat:

User avatar
Lucateo
Moderator (Italiano)
Moderator (Italiano)
Posts: 2309
Joined: Thu, 1. Jul 10, 11:11
x4

Post by Lucateo » Tue, 19. Feb 13, 19:36

Titoli Jonferco bloccati in borsa dal Governo Argon per eccesso di rialzo

Con una decisione senza precedenti nella storia economica della Federazione Argon, il ministero della Economia e della Finanza hanno deciso di bloccare le compravendite del titolo Jonferco in borsa.

Nel giro di pochissime ore i titoli della Corporazione, in seguito all'annuncio di acquisizione della tecnologia terrestre degli acceleratori orbitali, avevano visto aumentare il loro valore del 55%, e il trend non sembrava destinato a cambiare.

A sorpresa il Ministero è intervenuto, bloccando il titolo.
"Si tratta di una manovra inusuale ma del tutto legale e in linea con i compiti del ministero, il nostro dovere rimane quello di proteggere gli investitori e ci è apparso evidente che il titolo seguiva un andamento anomalo" ha commentato un rappresentante del ministero.

La Corporazione per ora non ha rilasciato dichiarazioni ufficiali sull'accaduto, probabilmente per non aumentare ulteriormente la tensione con la Federazione Argon.

Chi invece non ha aspettato a criticare la vicenda sono stati i Teladi, che hanno perso una straordinaria possibilità di profitto:

"È sssscandalosso, gli Argon non devono ficcare il naso nel mondo del profitto".

N.F.U.
Image

simone1998
Posts: 928
Joined: Wed, 13. Jul 11, 18:49
xr

Post by simone1998 » Tue, 19. Feb 13, 22:18

Attacco Xenon a Segaris

Stamane verso le 7:45 (ora terrestre) una flotta xenon ha varcato il portale Ovest del settore Xenon a Est di Segaris, le pattuglie ATF nel settore non erano attrezzate a fronteggiare una tale emergenza, e il comando tattico non riusciva a mettersi in contatto con il quartier generale di Aldrin 2 per chiedere rinforzi.
Fortuna volle che nel settore si stessero svolgendo i test su i nuovi modelli di navi della SIG Corporation, e che lo stesso direttore fosse sul luogo a bordo dell ammiraglia della corporazione, appena accortosi dell accaduto ha ordinato di cessare i test e di disporsi in formazione da battaglia per fornire supporto all ATF e sconfiggere gli Xenon.
Le 6 M7 che prendevano parte all esercitazione e l'ammiraglia hanno ingaggiato e sconfitto il nemico, poco dopo sono arrivati nel settore 5 M2 ATF scortate da una piccola flottiglia Anti-AGI per mettere in sicurezza il settore.
Il governo Terrestre ha ringraziato pubblicamente la corporazione nel comunicato stampa dalle 13:30 (ora terrestre).

User avatar
Tolihama
Moderator (Italiano)
Moderator (Italiano)
Posts: 5149
Joined: Tue, 31. May 05, 19:16
x4

Post by Tolihama » Tue, 19. Feb 13, 22:44

Ritrovata la boa di salto scomparsa ad Omicron Lyrae

Il ritrovamento è avvenuto nello spazio terrestre: l'ATF ha provveduto al sequestro immediato.



Notizia dell'ultimo stazura: la boa di salto, che è misteriosamente scomparsa dalla stiva della nave che era incaricata del suo posizionamento, è stata inaspettatamente ritrovata nella periferia del settore di Asteroidi del Sole, intercettata da una pattuglia terrestre allertata da alcuni segnali non identificati provenienti da una posizione esterna alle principali rotte del settore medesimo.

Il ritrovamento ha messo in allarme l'ATF e i livelli più alti del comando militare terrestre, e si è proceduto immediatamente al sequestro della boa. È partita un'investigazione a riguardo, e tutte le informazioni inerenti sono attualmente sotto segreto militare. Tuttavia, l'ATF ha comunicato che indirà nelle prossime stazura una conferenza stampa sull'accaduto, anticipando un'informazione estremamente rilevante: la boa ritrovata è stata manomessa. Questo fatto risulta essere molto grave in quanto i maggiori esperti e i tecnici che fino ad oggi hanno lavorato sul progetto in questione hanno sempre dichiarato che la manomissione di una boa di salto fosse un'operazione talmente complessa da risultare impossibile a chiunque, eccetto le persone autorizzate.

I maggiori rappresentanti delle istituzioni Argon non hanno ancora rilasciato dichiarazioni ufficiali, tuttavia abbiamo chiesto al senatore Mc Good cosa pensasse in merito al caso. Le sue testuali parole sono state: "Il Governo Argon si dissocia e declina ogni responsabilità dell'accaduto. Rimaniamo comunque in attesa di ulteriori delucidazioni da parte dell'ATF che sta investigando sull'accaduto. Se devo darle una mia personale opinione, dietro a questa faccenda deve esserci una terza persona che ha qualche interesse nel deterioramento dei rapporti diplomatici, già molto instabili, tra gli Argon e i Terrestri.".

I Boron, che hanno collaborato attivamente nel progetto delle boe di salto insieme agli Argon, non hanno rilasciato alcun commento ufficiale. Forse la loro ben nota fama di pacifisti li porta a credere che le parole, in questo momento, non servono per dimostrare la loro estraneità ai fatti, beninteso che questo è ancora tutto da vedere.

Per adesso è tutto. Rimaniamo in attesa della prossima conferenza stampa indetta dall'ATF. Continuate a seguirci!


James Rovati
ANN
Image

User avatar
Capux
Posts: 2141
Joined: Sat, 31. Oct 09, 22:17
x4

Post by Capux » Wed, 20. Feb 13, 13:08

IBC NEWS - DECRITTATE LE MANOMISSIONI ALLA BOA SCOMPARSA

Questa mattina - poco prima della conferenza stampa dell'ATF sugli eventi di ieri - il Governo Terrestre ha rilasciato nuove informazioni sulla Boa di Salto trovata in territorio terrestre e precedentemente scomparsa da Omicron Lyrae.

Senza richiedere aiuto di scienziati e tecnici Argon e Boron, i Terrestri si sono messi all'opera per studiare le manomissioni effettuate sulla boa di salto ritrovata. La decrittazione dei dati è stata condotta da nientemeno che Alman Turring, attuale capo della sezione di Crittografia e Ingegneria Matematica della Mars University e già conosciuto per aver forzato le chiavi crittografiche fino a poco tempo fa in uso dalle navi terrestri e per averle rimpiazzate con le chiavi attualmente ritenute "le più sicure dell'universo". L'analisi del computer ha dato come risultato una pesante modifica: la boa presentava le frequenze di aggancio riprogrammate completamente, e dalla scatola nera risulta essere stata utilizzata da numerose navi di origine non identificata in un alquanto breve lasso di tempo. Non solo, la primaria provenienza delle navi che hanno agganciato in questo tempo la boa è risultata essere il settore Fiducia di Hatikvah.

Il Governo Terrestre teme il peggio: Asteroidi del Sole sta venendo battuta a tappeto alla ricerca di ulteriori indizi del passaggio di questa navi non identificate - che sono state supposte essere di Pirati, Yaki o, peggio ancora, navi Commonwealth infiltrate - con conseguente irrigidimento dei rapporti con i Terran. Quali siano le prove che stiano cercando i Terrestri e se effettivamente le abbiano trovate rimane ancora un mistero; tuttavia l'ATF ha precauzionalmente raddoppiato le pattuglie e i controlli sulle navi in transito del settore. Inoltre, la Agi Task Force ha lasciato trasparire con velate parole l'intenzione di battere analogamente anche il settore Fiducia di Hatikvah - cosa che ha generato scalpore in tutto il Commonwealth.

Diplomatici Argon e Boron si stanno impegnando per aprire un canale di comunicazione e per chiarire la situazione, benchè il Governo Terrestre abbia decretato il definitivo silenzio stampa prima della conferenza che si terrà a breve.

Marriane Jewski, Interactive Broadcasting Corporation (IBC) News
ImageImageImageImage

User avatar
Lucateo
Moderator (Italiano)
Moderator (Italiano)
Posts: 2309
Joined: Thu, 1. Jul 10, 11:11
x4

Post by Lucateo » Wed, 20. Feb 13, 18:43

Sistema Solare e pirati, connubio impossibile?


Si rincorrono da mesi le voci secondo le quali nei settori più remoti del Sistema Solare numerosi clan pirata starebbero pensando di installare alcune basi operative.

Fino a poco fa uno scenario del genere sarebbe stato inimmaginabile: la politica della Terra nei confronti dei pirati è sempre stata molto energica e l'USC non ha mai esitato a intervenire per eliminare elementi anarchici prima che formassero basi nel Sistema Solare.
Il conflitto sembra aver però modificato le priorità dell'esercito terrestre: le forze periferiche sono state convogliate verso i settori centrali per garantirne la difesa e ciò ha lasciato parzialmente scoperte alcune zone del Sistema

Naturalmente è ancora presto per parlare di pirati nel sistema solare, ma alcuni dati sono molto chiari: negli ultimi sei mesi gli elementi "anarchici e pirati" eliminati o arrestati sono aumentati del 340%, una vera e propria impennata. A fronte di questo aumento le pattuglie terrestri nei settori sono state ridotte del 20%.

Molto spesso, inoltre, i migliori piloti sono inviati nei settori in guerra e il controllo delle retrovie viene assegnato a elementi meno preparati e motivati.
L'audacia dei pirati, come si sa, è senza limiti e non ci sarebbe da stupirsi se prima o poi venisse installata una piccola base operativa.
Il fattore che più interessa i pirati è dato dalle dimensioni sconfinate dei settori terrestri, che rendono molto complessa l'attività di pattuglia e ricerca di eventuali basi.

Attualmente non si sa se alcuni degli elementi arrestati abbiano o abbiano avuto con i clan pirata operativi nei settori del Commonwealth.

N.F.U.
Image

User avatar
-Dna-
Posts: 15959
Joined: Mon, 3. Jan 05, 14:11
x4

Post by -Dna- » Wed, 20. Feb 13, 18:56

USC Broadcast Service

___________________________________________________________________________________________________________________

Image United Space Command: Rapporto ufficiale sul caso #9728 Image
___________________________________________________________________________________________________________________



Situazione: Un ordigno alieno, capace di stabilizzare piccole singolarità così da permettere la creazioni di tunnel spazio-temporali e quindi permettere l'infiltrazione di unità ostili nel Sistema Solare, è stato rubato da un convoglio appartenente alla fazione Federazione Argon. Tale ordigno viene descritto dalla fazione come Boa di Salto. Dopo le dovute analisi, è stato stabilito che tale dispositivo è sostanzialmente una grezza copia dei nostri Segnali di Salto aventi medesima funzione ma un inferiore livello di sicurezza e raffinatezza tecnologica.
Il sopracitato ordigno è stato rinvenuto nel sistema Asteroidi del Sole a circa 20km dal Portale alieno. Il dispositivo è stato condotto nel Sistema Solare da una nave di classe trasporto la quale dopo la posa è tornata indietro varcando il confine del Portale. Tale dispositivo è stato operativo per 10minuti prima che le navi di pattuglia della zona, appartenenti alla flotta corporativa della SIG Corp, reagissero alla sua presenza. Ulteriori 7minuti sono stati necessari per la completa eliminazione della minaccia. Durante questo periodo un numero imprecisato di velivoli alieni sono riusciti ad oltrepassare le linee di difesa USC e ATF e a mescolarsi nel traffico. Le approssimative indagini iniziali hanno permesso la distruzione di due di queste navi. Il loro numero totale rimane ancora imprecisato.
Le analisi delle tracce energetiche rimaste nella zona evidenziano i segni di almeno cinque singolarità maggiori paragonabili ai tunnel spazio-temporali utilizzati da Corvette e Trasporti. Le due navi abbattute erano corvette di origine Paranidiana ma con numeri di serie non compatibili con nessuna fazione attualmente presente nei database stellari del Comando Spaziale Unito. Le navi portavano con se due un totale di quattro piccoli velivoli da ricognizione. L'intervento nel settore Giove della fregata missilistica ATF Skirnir - Antalus appartenente alla Prima Flotta DC è stato essenziale per l'eliminazione degli ostili. Altre navi ostili non hanno varcato l'Acceleratore Trans Orbitale che collega i settori di Giove con Asteroidi del Sole e Asteroidi del Sole con Marte. Si presume che tali navi ostili siano presenti all'interno del settore Asteroidi del Sole o che abbiano varcato il portale.


Conseguenze: In seguito a questa pesante negligenza da parte delle navi appartenenti alla SIG Corp la sicurezza del Sistema Solare è stata messa in grave pericolo. Nel dettaglio:
  • posa di ordigni di origine aliena potenzialmente ostili;
  • sospetta infiltrazione di agenti ostili;
  • presenza di navi ostili nel Sistema Solare;
  • messa in pericolo dei cittadini del Sistema Solare;
  • dispiegamento di ulteriori forze nei settori limitrofi a Asteroidi del Sole;
  • danno alla reputazione delle milizie USC e ATF;
  • disonore dei gradi portati.
Risoluzione:
  • Ad ordine del Comando Spaziale Unito, la flotta della SIG Corp viene sollevata dal compito di pattugliamento dei settori di confine e viene spostata alla difesa dei settori esterni. Alla corporazione SIG Corp viene inoltre revocato l'Accesso alla Ricerca. La corporazione viene infine multata dei costi sostenuti dai combattimenti, con uno sconto del 5% come da regolamento.

    L'ATF viene incaricata di creare una Task Force per le indagini sulle navi ancora presenti.

Responsabile del rapporto: Generale Maggiore Rai Ishiyama
Luogo: Comando Spaziale Unito, Base Luna

Con copia al Governatore Terrestre e alle Stazioni Orbitali Difensive.
Remember: Good things don't come to an end: good things just stop. ~ [cit. Sean "Day[9]" Plott]

:xenon: Xenon Love! \#/ :xenon:
:split: Grill the Borons! :split:
:pirat: Real pirates (ab)use Jumpdrive (and Rum) :pirat:

User avatar
-jtk-
Posts: 4276
Joined: Fri, 27. Feb 09, 20:38
x3tc

Post by -jtk- » Wed, 20. Feb 13, 21:21

I seguaci della luce

LO VOGLIAMO VIVO

un saluto da uckmanckotsat , finalmente dopo lunghe indagini siamo riusciti a scoprire il nome dell infedele sorpreso tempo fà a peccato eterno , affermava di essere li per sfuggire ai kha ak ma i nostri sacerdoti esecutivi credono che possa esserci un altro motivo per la sua presenza li e deve essere interrogato .

ieri una nostra unità ha incrociato un TS dello stesso colore delle navi comandate dal miscredente e l ha seguito , non appena il TS é entrato in un settore poco trafficato i nostri esecutivi lo hanno attaccato e hanno fatto prigionieri i due piloti

dopo un giorno di colloquio con i nostri sacerdoti uno dei due infedeli ha finalmente affermato di lavorare per il capitano Jetek , comanda una piccola ma pericolosa flotta mercenaria e ha l abitudine di dipingere le sue navi di un color viola scuro , alla fine dell interrogatorio i due piloti sono stati messi in una capsula di salvataggio e rilasciati

noi seguaci della luce offriamo una taglia di 50.000.000 di crediti a chiunque ce lo consegni vivo
il capitano Jetek deve essere condotto alla rada del duca nel settore vendetta durevole, li contattare urmankesset

un saluto a tutti da uckmanckotsat
i seguaci della luce
Image

simone1998
Posts: 928
Joined: Wed, 13. Jul 11, 18:49
xr

Post by simone1998 » Wed, 20. Feb 13, 22:09

Incidente diplomatico Argon-Terrestri

Notizia dell'ultima ora, un convoglio diplomatico Argon diretto sulla Terra per incontrare una delegazione Terrestre, ha attraccato ai cantieri navali di Marte al fine di rifornire la nave, per poi ripartire alla volta del Torus, o almeno questo era quello che prevedeva il piano di volo minuziosamente studiato dai controllori terrestri.
Appena attraccati al cantiere i piloti hanno iniziato le procedure di carico e scarico, una volta terminata la procedura di rifornimento la nave sarebbe dovuta partire alla volta del Torus, ma ciò non avvenne, i controllori della stazione continuavano a comunicare alla nave il via libera, ma la nave non si decideva a lasciare la stazione.
I controllori insospettiti dallo strano comportamento della nave hanno inviato una squadra di controllo nella nave.
appena entrati i soldati hanno iniziato a perquisire la nave, arrivati in cabina di pilotaggio trovarono i tre piloti morti e i comandi bloccati, dopo aver comunicato la situazione alla torre di controllo si diressero agli alloggi dello staff diplomatico dove trovarono l'intera equipe morta.
Subito dopo si sono diretti nella stiva, dove hanno trovato un ordigno M/AM con timer, subito i soldati hanno lasciato la nave è hanno ordinato di espellerla da remoto, circa 2 minuti prima che l'ordigno esplodesse azzerando gli scudi del cantiere.
Il Governo Terrestre ha accusato la federazione Argon di aver organizzato l'attentato, è ha richiamato le pattuglie ATF che si occupavano di pattugliare i settori Argon per prevenire invasioni Xenon, ha inoltre richiamato nel sistema solare tutta la popolazione che si trova nel Commonwealth.
La federazione Argon non ha ancora risposto ufficialmente.

User avatar
-Dna-
Posts: 15959
Joined: Mon, 3. Jan 05, 14:11
x4

Post by -Dna- » Thu, 21. Feb 13, 12:34

Argon News Network
_______________________________________________________________________________________________

Da scandalo a mistero: i morti a Marte non sono i diplomatici
_______________________________________________________________________________________________


Subito dopo l'annuncio dell'attentato al gruppo diplomatico Argon, agenti Terrestri appartenenti all'ATF hanno fatto irruzione nello Spazioporto Commerciale di Cimitero degli Eretici, ultimo scalo della nave diplomatica prima di entrare nello spazio Terrestre, alla ricerca di documenti e prove sul mandante dell'attentato. Durante la ricerca, gli agenti hanno arrestato il controllore di volo per aver dato il permesso alla nave di partire dalla stazione. Nel contempo sono state rinvenute due guardie dell'armeria della stazione morte e una Mina ad AntiMateria mancante.

Anche nello spazio Argon le forze di sicurezza si sono mosse alla ricerca di tracce sul massacro. Nello Spazioporto Commerciale di Omicron Lyrae le forze di sicurezza hanno incredibilmente trovato tutti i diplomatici narcotizzati e rinchiusi nel magazzino delle Bistecche Cahoona. Anche in questa stazione il responsabile dei voli è stato arrestato così come i responsabili del magazzino. Gli arrestati saranno interrogati durante la giornata.

La situazione rimane tesa, ma il Governo Terrestre e la Federazione Argon, alla luce delle scoperte sul caso, hanno deciso di scongelare le relazioni per assicurare i criminali alla giustizia. Ricordiamo che in seguito all'esplosione del trasporto, un hangar di attracco a Marte è stato completamente distrutto e tre operai rimasti feriti. In un primo momento il Governo Terrestre ha reagito di forza bloccando tutti i contatti con il Commonwealth e ritirando preziose pattuglie dai territori a rischio Xenon, nell'attesa dell'evolversi dell situazione.

Nessuno ha ancora rivendicato l'attentato e le ipotesi sono delle più disparate. Da una parte, si crede ad un gruppo terrorista xenofobo Terrestre che vuole eliminare qualsiasi non-Terrestre dall'Universo. Dall'altra, gli agenti Argon stanno seguendo la pista dei clan Pirata e Yaki. Ulteriori informazioni si avranno quando verranno identificati i morti presenti sul trasporto e nel falso corpo diplomatico.

La situazione è tesa e qualcuno nell'universo sta spingendo per far crollare tutti i tentativi di mediazione tra Commonwealth e Terrestri. Non sono poche le corporazioni o le fazioni che gioverebbero dallo scoppio di una guerra Argon-Terrestre, anche se gli esperti ritengono ancora lontana una situazione del genere.

Ulteriori informazioni nei prossimi articoli di ANN.


Lyra Stella
ANN
Remember: Good things don't come to an end: good things just stop. ~ [cit. Sean "Day[9]" Plott]

:xenon: Xenon Love! \#/ :xenon:
:split: Grill the Borons! :split:
:pirat: Real pirates (ab)use Jumpdrive (and Rum) :pirat:

simone1998
Posts: 928
Joined: Wed, 13. Jul 11, 18:49
xr

Post by simone1998 » Thu, 21. Feb 13, 22:06

_______________________________________________________________

Incursione ATF a Maelstorn
_______________________________________________________________


Alcune ore fa i due controllori di volo arrestati con l'accusa di favoreggiamento in attentato sono stati rilasciati dalle autorità terrestri per assenza di prove a carico dei due indiziati.
I terrestri avevano impiantato un segnalatore sub-spaziale nei due soggetti nella speranza di scoprire la provenienza dell tristemente noto attentato di
Marte.

Circa 6 ore fa il centro di comunicazione della Luna (CCL) ha captato un segnale sulla frequenza dei segnalatori, il segnale era molto debole, probabilmente a causa di una schermatura Stealth.
L'ATF ha subito organizzato una Task Force per tentare di chiarire le responsabilità dell attentato.

Il blitz si è concluso circa un ora fa, le navi stanno ora ritornando alla base Logistica Terrestre della Luna per analizzare il materiale raccolto.

Pubblichiamo di seguito un rapporto ufficiale dell'operazione fornitoci dal governo terrestre.

_____________________________________________________________

Rapporto N°152937-AC (Raid nel settore Maelstorn)

La flotta d'attacco denominata BC-192-CD ha effettuato il salto point to point alla volta del settore maelstron, arrivati nel settore le navi hanno captato il segnale del segnalatore impiantato nell'individuo 2#, l'impulso sub-spaziale proveniva da una stazione Pirata schermata, difesa da un piccolo campo minato e da una rete difensiva composta da 7 torrette laser e un disturbatore scanner.
La flotta ha rapidamente distrutto il rudimentale sistema difensivo per poi abbordare la stazione e prelevare il maggior numero possibile di dati riguardo all'attentato e possibilmente ai futuri piani Pirata.
Appena arrivati a bordo i componenti della 4° e 5° squadra SEAL hanno eliminato la poca resistenza e si sono diretti verso i livelli Amministrativi dove hanno trovato alcuni elaboratori con accesso criptato.
Il tenete Sagan ha rapidamente aggirato le contromisure informatiche della stazione grazie agli avanzati algoritmi forniti da Alman Turring (Direttore della sezione di Crittografia e Ingegneria Matematica della Mars University).
Dopo aver Prelevato tutti i dati contenuti nei computer le squadre SEAL si sono Dirette alle capsule d'abbordaggio per poi attivare da remoto la procedura di auto distruzione della stazione.
Una volta a bordo i soldati hanno consegnato i supporti recuperati all'armeria dell'astronave per essere custoditi in attesa del rientro nello spazio terrestre.
Dopo aver terminato la missione la flotta ha effettuato il salto agganciando la Boa di Saturno.

_____________________________________________________________

Si aspettano i risultati delle analisi svolte dalla Stazione di ricerca di Saturno sui supporti dati prelevati dalla stazione.
Lo stesso Alman Turring Ha insistito affinché potesse analizzare personalmente i dati ricavati dalla missione.

E' Appena arrivata in redazione la notizia di un altro attentato, questa volta rivolto agli Argon.
Secondo le poche informazioni giunte finora sembra che un TL della Hephaistos Corp. (Una corporazione che ha fatto la fortuna grazie ai servizi di costruzione e posizionamento complessi e esploso distruggendo il cantiere capitale maggiore di Dimora del Mito e danneggiando gravemente altre strutture.


Earth News
Sig Corp.

User avatar
Capux
Posts: 2141
Joined: Sat, 31. Oct 09, 22:17
x4

Post by Capux » Fri, 22. Feb 13, 00:52

IBC NEWS - LA JONFERCO ALLARGA LE SUE FILA

Stasera, con mossa a sorpresa, la Jonferson Space Dynamics Division è riuscita a raggiungere un nuovo accordo con il Governo Terrestre e la ATF. Questa mattina infatti si sono chiuse le trattative per portare Alman Turring nei laboratori della Jonferco nella sede della Corporazione a Cintura di Aguilar. In cambio, la Jonferco ha garantito alla ATF il controllo sugli studi effettuati e un rifornimento di silicati, preziosi per lo sviluppo di nuove tecnologie.

"E' un momento storico", ha dichiarato il Presidente Alman Jonferson, "non possiamo rimanere indietro, non possiamo rischiare di essere soverchiati dal progresso tecnologico nemico. Ecco perchè ho chiesto che il benemerito professor Turring potesse aiutarci nei nostri obiettivi." Alman Turring, scortato da numerose navi ATF e Jonferco, è arrivato pochi mizura fa al QG di Cintura di Aguilar, e già da domani sarà disponibile a dare una mano alla Corporazione nei suoi progetti.

La Jonferco, infatti, ha deciso di seguire un ben preciso programma di aggiornamento tecnologico. I punti fondamentali sono i seguenti:
  • mettere definitivamente a punto la tecnologia degli Acceleratori Trans Orbitali;
  • scrivere un nuovo codice crittorafico più sicuro dei precedenti in modo da scongiurare attacchi informatici;
  • innovare flotta e riaddestrare gli uomini secondo le nuove esigenze;
  • stabilire uno scambio tecnologico reciproco con la ATF.
Al fine di perseguire questi obiettivi, la Jonferco ha anche assoldato numerosi nuovi piloti tra i propri effettivi, con l'intento di provare le nuove strumentazioni e di rendersi disponibile per un supporto logistico più ampio. Tra le nuove leve ci sono numerosi piloti militari della Federazione; inoltre sarebbe stato richiamato anche Kernan Jonferson, figlio del Presidente Alman Jonferson. Insieme a lui sono stati scorti Mr.C. e altri due piloti; tutti e quattro sarebbero stati affidati in un unica squadriglia.

La Jonferco ha inoltre fatto richiesta ai Cantieri di Omicron Lyrae di una fornitura discreta di navi - mossa che ha lasciato il Governo e la Marina della Federazione Argon, a latere anche degli accordi presi dalla corporazione stessa con la ATF e i Terresri, in leggero disappunto. In borsa i titoli della Jonferson Space Dynamics Division sono di nuovo saliti, mossa che ha destato nuovamente l'interesse degli azionisti Teladi e del Ministero dell'Economia della Federazione. Tuttavia, visti i precedenti sembra difficile aspettarsi un nuovo blocco dei titoli di questa società; festeggiano gli azionisti, mentre la Plutarch rimpiange di non aver nuovi acquirenti per i propri silicati.

Marriane Jewski, Interactive Broadcasting Corporation (IBC) News
ImageImageImageImage

User avatar
Marvho
Posts: 4910
Joined: Mon, 4. Oct 04, 14:33
xr

Post by Marvho » Sat, 23. Feb 13, 06:15

------------------------------------------------------------------------------------------------
RAPITO IL MAGNATE MARVHO
------------------------------------------------------------------------------------------------

Alle ore 07.00 di questa mattina nel settore dimora del mito, è stato ritrovato un pacchetto con un pezzo dell'anulare destro di un essere umano che dopo le dovute indagini è stato identificato appartenente al magnate
Non si capisce come eventuali organizzazioni abbiano potuto superare le imponenti misure di sicurezza usualmente applicate alla sua protezione.
Una boa di salto è stata fatta brillare con un timer di autodistruzione prima che gli scienziati dell'UFC potessero analizzarla, le autorità brancolano nel buio e la mancanza di messaggi di rivendicazione aumentano se possibile lo scompiglio.
Decine di pattuglie sparse in tutto l'universo rimangono in attesa di ordini, e pare probabile che L'UFC ne assuma temporaneamente il comando dirigendo le indagini.
vi terremo informati sugli sviluppi

Aldac Benzor yanamataki
What?

User avatar
-Dna-
Posts: 15959
Joined: Mon, 3. Jan 05, 14:11
x4

Post by -Dna- » Sat, 23. Feb 13, 17:01

The Teladi Journal

Il mercato dei minerali va a gonfie vele!
---------------------------------------------------------------------------------


Secondo gli ultimi rapporti sui dato raccolti durante il trimestre scorso, le Miniere di tutto l'universo hanno avuto un'elevata impennata dei profitti. Le nuove tecnologie hanno spinto il mercato del Silicio in crescita in numerose zone dell'universo ma, sempre secondo i dati, è la recente richiesta di materiale proveniente dalla Jonferco che ha inciso maggiormente sui profitti delle miniere.
Nella regione attorno a Cintura di Aguillar sono ormai diverse settimane che si vedono dei trasporti appartenenti alla Jonferco setacciare tutte le miniere della zona in cerca di minerali a qualsiasi prezzo. Purtroppo questo sta giocando a sfavore delle industri della zona che si vedono costrette a ritardare la produzione o a cercare acquirenti più lontano per contenere i prezzi.


Danastulio Cartranzolli Negonazi IX
TTJ
Remember: Good things don't come to an end: good things just stop. ~ [cit. Sean "Day[9]" Plott]

:xenon: Xenon Love! \#/ :xenon:
:split: Grill the Borons! :split:
:pirat: Real pirates (ab)use Jumpdrive (and Rum) :pirat:

User avatar
Lucateo
Moderator (Italiano)
Moderator (Italiano)
Posts: 2309
Joined: Thu, 1. Jul 10, 11:11
x4

Post by Lucateo » Sat, 23. Feb 13, 23:43

La Plutarch non vuole cedere il passo: "Siamo pronti ad avviare una ricerca mineraria senza precedenti"

La Plutarch non ci sta a passare in secondo piano rispetto a corporazioni come la Jonferco e ha deciso, dopo una riunione di ore e ore del consiglio di amministrazione, di lanciare una ricerca senza precedenti di asteroidi ricchi di minerali.

"Dopo una attenta analisi delle condizioni del mercato, abbiamo ritenuto che per la nostra Corporazione il campo della ricerca di nuovi asteroidi sia fondamentale. Date le ultime analisi del mercato dei minerali riteniamo sia un investimento in grado di ripagarsi nel giro di breve tempo.
Proprio per questo nel giro di pochi giorni dal nostro Quartier Generale partiranno Trasporti Pesanti completamente attrezzati per la ricerca mineraria. Abbiamo grandi risorse e non abbiamo intenzione di risparmiare le nostre energie, i tempi migliori per la nostra Corporazione devono ancora arrivare." Si legge nel comunicato ufficiale.

Attualmente non ci sono informazioni su quali saranno i settori interessati dalle ricerche, ma sicuramente saranno numerosi. Con ogni probabilità la corporazione creerà una serie di basi utilizzando TL attrezzati. Ogni TL sarà in grado di gestire la ricerca in un raggio di 4-5 settori. La ricerca sul campo sarà portata avanti da caccia opportunamente modificati e, molto probabilmente, da droni avanzati.

La mossa della Corporazione appare una risposta ai passi avanti fatti dalla Jonferco e con ogni probabilità le risorse impiegate saranno ingenti.

Può sembrare incredibile ma gli asteroidi, anche di settori non periferici, non sono stati completamente mappati. Questo perchè, per evitare i costi che derivano dallo spostamento degli asteroidi più periferici, la ricerca si è sempre limitata agli asteroidi più vicini al centro del settore.
Con ogni probabilità ci sono centinaia di asteroidi ricchi di minerali che non aspettano altro che essere sfruttati.

Se la Plutarch dovesse individuare asteroidi ad alto rendimento in territori Argon, la Federazione gli concederebbe il permesso di sfruttare i giacimenti. Questo per una duplice motivazione: gli Argon non hanno alcun interesse ad entrare in competizione con le Corporazioni e la Federazione ritiene che la ricerca di nuovi asteroidi possa aiutare la crescita dei settori periferici, come già accaduto in passato.
Image

Post Reply

Return to “L'Universo della Trilogia di X”