[OT] I nostri racconti

Discussioni generali sui giochi della Egosoft, tra cui X-BTF, XT, X², X³, X³TC, X³AP.

Moderator: Moderatori per il Forum Italiano

User avatar
Black@Hawk
Moderator (Italiano)
Moderator (Italiano)
Posts: 8478
Joined: Sat, 8. Apr 06, 17:41

[OT] I nostri racconti

Post by Black@Hawk » Fri, 24. Apr 09, 22:18

Visto il numero sempre crescente di racconti "a puntate" scritti dagli utenti del Forum, in accordo con gli altri moderatori, si è deciso di creare questo topic allo scopo di raccoglierli e facilitarne la lettura senza dover passare al setaccio tutto il Forum per trovare i vari capitoli.
La struttura di questo topic sarà abbastanza semplice. Innanzitutto dovranno essere postati solo i racconti senza cedera alla tentazione di commentare o, peggio, spammare. Ogni scrittore, ogni qualvolta posterà un nuovo capitolo, dovrà mettere un link di collegamento a quest'ultimo nel proprio precedente messaggio, in modo da creare una sorta di "volta pagina", rendendo la lettura continuativa.
Nel caso non sappiate come reperire il collegamento diretto ad un punto specifico di un topic, basta premere i due riquedri sovrapposti che si trovano immediatamente sopra il testo del post interessato.
Di seguito potete vedere un'immagine esemplificativa:

Image

In questo post iniziale, verranno raccolti i link di collegamento al primo capitolo (con relativo titolo) di ogni racconto svolgendo la funzione di indice.

Come ultima cosa, sarà possibile commentare, discutere o chiedere consigli sui vari racconti in questo topic.

Non mi resta che augurare buona scrittura e buona lettura a tutti.

Image

Diario di una Raccomandata [1] scritto da K4m1c14

Un viaggio infinito [1] scritto da Tall99

La decima dinastia [1] [2] [3] [4] [5] [6.1] [6.2] [7] [8] [9] [10] scritto da Reicon

Contrabbandi Spaziali [1] scritto da -Dna- e (k)

La guerra dei mondi [1] scritto da chicco

Un'antica minaccia [1] [2] [3] scritto da salvatore1288

Le guerre talliche [1] [2] [3] [4] scritto da Tall99

Squadra 101 [1] scritto da -Dna-

GVNN [1] scritto da GVNN

Il paradosso di jtk [1] scritto da -jtk-

Una storia di 5 Miliardi di anni [1] [2] [3] [4] scritto da Luipen

La battaglia per Setala [1] [2] scritto da Tall99

Nella pelle di un Teladi [T1] [T2] [T4] [T6] [T11] scritto da GVNN

Getsu Fune [Prologo] [1] [2] [3] [4] scritto da Nemesis2

SILENT WHISPERERS [Prologo e Capitolo 1] [2] scritto da The Capux

PATTUGLIA DI TENEBRA [1] scritto da The Capux

La vita di Enea [Prologo] [1] [2] [3] scritto da Milite Ignoto

Archivi Storici della Dna Corporation [1] scritto da -Dna-

All'inferno e ritorno... [Prologo] [1] [2] [3] [4] scritto da nansuchao

La fine dei Tempi [Prologo] [1.1] [1.2] [1.3] [2] [3] scritto da RB69q

Fotostoria di un Insolito Tazura [1] scritto da Pitagora

The loneliness of the stars [1] scritto da Maiorianus
Last edited by Black@Hawk on Sat, 25. Apr 09, 14:18, edited 4 times in total.
Image

User avatar
K4m1c14
Posts: 194
Joined: Tue, 13. Nov 07, 01:50

La storia di K4m1c14 pronta per essere fusa nel thread di black@hawk

Post by K4m1c14 » Fri, 24. Apr 09, 22:25

Day One

<<Sono qui, a bordo della mia nuova fregata, nel bel mezzo del Maelstrom, a scansionare il carico per verificare che tutto sia a posto. Trovarsi nel bel mezzo di una battaglia e scoprire che gli operai della centrale solare L di la muraglia hanno imbarcato meno celle di energia di quante richieste significherebbe non avere via di scampo nel caso le cose si mettessero male. Ovviamente potrei stare di sopra, sul ponte di comando e delegare questo lavoro a qualcun'altro, ma so come finirebbe la cosa: Una scansione ai primi 10 container "e va bene così".
Se proprio devo essere sincera il motivo per cui sono qui è che sono riuscita ad aprire uno dei container lasciatomi in stiva dal precedente proprietario, e dentro ci ho trovato un piccolo studio di lettura, librerie comprese. Il fascino di riprendere la stilografica e ricominciare a scrivere su carta invece di utilizzare il mio pad come al solito mi ha rapita letteralmente. E poi si sta bene qui, in silenzio, in solitudine, lontana dai miei ufficiali boriosi. Se non fosse che facevano parte dell'equipaggio di mio padre li sbatterei sul primo asteroide lontano dalle rotte commerciali che trovo.

Visto che ho iniziato a scrivere tanto vale che mi presenti. Ho il vago sentore che stia iniziando una specie di diario. Mi chiamo Yova Xilae, comandante della flotta di difesa della United Space Force, attualmente sotto contratto con la Kamicia Import-Export, nota società dedita alla realizzazione di complessi di varia natura nei settori poco colonizzati. Il mio compito è vigilare sui complessi attualmente esistenti e esplorare nuovi settori, mappando possibili asteroidi e portali. Ovviamente tra i miei compiti c'è anche quello di reprimere qualsiasi tipo di ostilità nei confronti della società, in via diplomatica o meno.

Ok, devo tornare sul ponte per effettuare il jump verso Intramondi, sede della società. Finisco la scansione dei container e salgo sul ponte.>>

----------------------------------------------------------------------------

Day Two

<<Sono nata 21 anni fa, questo non l'avevo detto. Ci tengo a ribadire la mia età perchè sono una delle pochissime donne che possono vantarsi di essere al comando di una fregata, forse l'unica ad avere anche 2 corvette assegnate come scorta (nonchè 5 caccia come wing), sicuramente sono l'unica così giovane. La mia carriera militare inizia 5 anni fa, quando mio padre decide che per lui è ormai arrivato il momento di ritirarsi. Come favore a titolo personale chiede al consiglio argon che la sua nave e il suo equipaggio vengano assegnati a me sotto la sua supervisione. Non so per quale motivo il consiglio abbia accettato, ma eccomi qua. Mio padre mi ha lasciata da sola 2 anni fa dopo il combattimento per il controllo del settore sconosciuto a sud di Oasi di Menelaus, dove a causa di una depressurizzazione delle cabine al secondo ponte ha perso la vita. Da allora non è cambiato nulla. continuo a lavorare per le corporazioni, continuo a fare quello che ho sempre fatto: pattugliare e combattere.

Le cose sono cambiate solo nell'ultimo mese, quando sono stata contattata da un noto imprenditore di origini terrestri, Kamicia, che mi ha proposto di lavorare per lui in cambio di pesanti pagamenti, ma mi ha anche anticipato che il mio lavoro sarebbe stato rischioso al punto che mi paga in anticipo, in modo che possa godermi i crediti PRIMA di restare polverizzata in qualche missione. Ho accettato ovviamente.>>

------------------------------------------------------------------------------------

Day Three

<<Ho detto di essere al comando di una flotta di difesa, quello che non ho detto è che fin'ora l'unica cosa che ho dovuto difendere è stato il container di space fuel trovato nel carico dalle grinfie dell'equipaggio. Fortunatamente vengo pagata indipendentemente dall'esito della missione, sia che si scateni l'inferno sia che stia tranquilla ad accarezzare Maggy, la mia gatta, nella mia cabina.

Devo farmi assolutamente dire quale sarà il mio prossimo incarico. Il boss sembrava estasiato, un bambino che gioca con un gauss sarebbe sembrato triste al confronto. Spero solo che non sia l'ennesima scansione di asteroidi, altrimenti dovrò fare rifornimento di canapa, così mi chiudo in cabina e mi passa più in fretta.

Mi ha detto di cercare 5 Kestrel, e di addebitarli alla società equipaggiati e riforniti di tutto punto, la cosa suona abbastanza noiosa ma prima di puntare il dito voglio approfondire.>>

------------------------------------------------------------------------------------

Day Four

<<Lo sparo su un asteroide chiuso in un container di bofu!!! Giuro stavolta lo faccio! Ci mancava solo Dave con le sue favolette sul comandante, storie che neanche i centri divertimento teladi sarebbero in grado di sfornare... E naturalmente il protagonista di quelle mirabolanti avventure è lui. Cosa mi diceva la testa quella sera... Se sparavo ad un navigatore con un EMP avrebbe fatto minor scalpore.

Torniamo concentrati. Quando sono risalita sul ponte ieri ho dovuto richiamare all'attenzione tutti quanti. Tutti attaccati al vetro a guardare una cometa. E nessuno che si preoccupava della nostra direzione. Risultato: fuori rotta di 140km con conseguente jump per riallinearci al portale di destinazione eseguendo una manovra a U per entrarci con la minima spesa. A sorpresa il primo che senza fare un fiato si è messo subito a lavoro è stato proprio Dave... Forse non ero proprio così piena di Space Fuel quella notte (si che lo ero!!!).

Ho appena detto torniamo concentrati per perdermi in roba noiosa. Niente oggi non mi viene niente di sensato e soprattutto di importante da dire. Vado sul ponte per il debriefing prima del jump di ritorno.>>

------------------------------------------------------------------------------------

Day Five

<<26, ventisei, VENTISEI milioni di crediti per riarmare la nave. Non posso credere che un lanciaplasma sia valutato come uno ionizzatore dissecante al momento dell'acquisto, mentre alla vendita costa la metà. Ma vabbè, l'importante è avere la nave pronta ad affrontare incrociatori ed altre fregate. Il signor Kamicia sembrava turbato oggi, e non credo sia per il costo dei 20 Nova che finiranno nell'hangar di questo panther (li ha richiesti in prima persona al cantiere), quanto per l'utilizzo che dovrò farne non appena deciderà di spiegarmi perchè ci stiamo armando come se dovessimo assaltare i Kha'ak.>>

-------------------------------------------------------------------------------------

Day Six

<<Sono già meno annoiata di ieri, la cosa si fa sempre più interessante. Oggi i 5 Kestrel che ho comprato da un mercante allo spazioporto di Oasi di Menelaus sono stati dotati di Jumpdrive, riempiti di celle di energia e privati di qualsiasi tipo di arma per risparmiare spazio. Quelle non sono navi, sono SCIALUPPE DI SALVATAGGIO. La cosa è eccitante e preoccupante allo stesso tempo: ci sono 32 persone a lavorare sul Panther, senza contare i piloti che ora arriveranno per i Nova, e solo 5 Kestrel per la fuga (non possono servire ad altro in quella configurazione credo).

Dave è stato trasferito su una delle corvette di scorta Heavy Centaur come coordinatore della scorta. Significa che non lo avrò più tra i piedi, lui e le sue storielle (ma significa anche che in caso di attacco dovrò stare a sentire i suoi modi da spaccone per tutto il tempo sul canale radio).

Per il resto tutto nella norma... l'equipaggio si diverte a girare per lo spazioporto e qualcuno è sparito come al solito per una qualche "gita di piacere" dell'ultimo momento. L'imbarco è previsto tra 2 giorni. E ancora non ho la minima idea di cosa dovrò fare.>>

------------------------------------------------------------------------------------

Day Seven

<<Ho parlato con Kaidra, il mio "contatto" all'interno della Kamicia Import-Export (la segretaria del boss), ne sa quanto me riguardo il mio compito. Ormai manca un solo giorno e le cose a questo punto sono 2: o mi verrà detto il da farsi negli ultimi istanti oppure la partenza subirà un ritardo e dovrò sedare l'equipaggio al completo dato dovranno farsi un giro sui ponti della nave aspettando non si sa bene cosa.

Odio questo modo di fare... Spero solo ne valga la pena. Non sto parlando di quanto mi renderà felice in termini di crediti il principale, ma di quanto sarà interessante il compito che mi verrà affibbiato.

Vado a controllare gli equipaggiamenti, forse riuscirò anche a fare una prova di combattimento lontano dalle stazioni orbitali usando qualche drone come bersaglio.>>

------------------------------------------------------------------------------------

Day Eight

<<Siamo in movimento. Salpati da Intramondi alla volta di Getsu Fune con l'ordine di non attivare il Jumpdrive e di svolgere il viaggio interamente in manuale, niente pilota automatico. Almeno l'equipaggio resterà sveglio durante questo percorso. Credo che Lamanhoff (il navigatore) sia abituato a usare l'autopilota anche per andare in bagno, sarà un trauma per lui dover sincronizzare i 2 piloti e l'addetto allo scanner, dato che da quando lo conosco avrà detto in tutto 100 parole, 90 delle quali erano dei "subito comandante".

Ah giusto un appunto, la missione è raggiungere Getsu Fune senza autopilota, non mi è stato riferito nient'altro.>>
Image

Tall99
Posts: 2777
Joined: Thu, 31. Jul 08, 00:27

[OT]Un viaggio infinito

Post by Tall99 » Fri, 24. Apr 09, 23:18

1 Giorno

<<Finalmente mi sono deciso a creare un diario personale.
Secondo alcuni amici,e utile per far passare il tempo,visto l'incarico oneroso che mi attende.
Ma prima forse e meglio che mi presento,sono Miles Schewarchy,pilota di caccia della UTF,e sono stato ufficialmente scelto per la prima missione ufficiale di esplorazione extra-gate della PCA.
E un incarico molto importante,e funziona molto con le ragazze.
Peccato che non posso più goderne i pregi.
Mi sono appena imbarcato a bordo del quartier generale della UTF,da dove saliro a bordo della UTF-Explorer,una delle navi piu tecnologiche dell'intero universo conosciuto.
Tutti hanno collaborato a questa nave,che in pratica e la fusione di un titan e due colossus.
Non avevo mai visto una nave di questa stazza,penso sia equivalente a una M0,ma la UTF sostiene che e una M2,ma a giudicare dalle caratteristiche e tutto fuorche una banale M2.
500 m/s di velocita per una M2 e gia di per se anomalo,per non parlare dei 50 Gj di scudi e degli armamenti in parte terrestri,in parte split e in parte UTF-OPC,e una capacita di hangar di 400 caccia e 150 corvette.
Oltretutto,e anche in grado di costruire in automatico caccia e corvette tranquillamente,il che e molto rassicurante.
A bordo siamo numerosissimi,credo che superiamo tranquillamente i 1000 marinai,ma non so purtroppo quanti sono della UTF e quanti della OPC.
Domani provero a socializzare un po con loro,non appena mi imbarchero.
Non vedo l'ora di partire,per esplorare l'universo sconosciuto.
Dicono pero che il nostro viaggio puo essere fortemente pericoloso,ma dubito che incontreremo delle brutte sorprese.
>>
_____________________________________________________________
2 Giorno

<<Finalmente si parte!
Ci hanno trattenuti per ore alla maxi conferenza stampa\buffet indetta per l'evento.
Entrambi i direttori ci hanno stretto la mano,e ci hanno augurato un buon viaggio,e buona fortuna,e subito dopo hanno inaugurato la nave esplorativa,ovviamente facendosi sempre belli di fronte la telecamera.
Tutta propaganda politica.
Per quanto mi riguarda,il direttore Tall e cambiato di molto.
Da quando ha iniziato a condurre la corporazione verso l'universo,e diventato piu politico che condottiero.
Ma non ne parliamo,in fondo ha salvato un intero mondo dall'anarchia.
Siamo tutti a bordo della nave,e devo dire che e davvero straordinaria.
Le cabine sono incredibili,piene di tutti i lussi necessari.
Ognuno ha un compositore molecolare,con cui possiamo far materializzare cio che vogliamo!
E la paga in effetti consiste in celle di energia per alimentare il compositore.
Ho gia iniziato a usarlo,e fantastico!
Mi sono gia mangiato una bella cenetta in compagnia di un paio di amici,ma devo dire che manca un po di sapore la bistecca di cahonna.
Domani faro controllare il compositore,ma ho il presentimento che non cambiera nulla.
Durante la cena e venuto a trovarci il capitano e il comandante.
Come prevedeva l'accordo,il capitano,Louis Shari,e della UTF mentre il comandante,Ozir Lawrence,e della OPC.
Tutta la gerarchia di ufficiali e fatta cosi,per evitare problemi di comando.
Comunque dopo la cena abbiamo iniziato a socializzare con i soldati della OPC.
Sono tutti molto simpatici e capaci,ottimi compagni per questo lungo viaggio,anche se non riescono a digerire molto bene la canapa.
Uno di loro e svenuto addirittura.
Fra qualche mizura mi tocchera il primo turno di pattugliamento,nonostante siamo ancora nello spazio conosciuto,ma il capitano dice che e meglio essere fin da subito con gli occhi aperti.
Spero proprio che non mi succeda nulla in questo viaggio.
>>
_____________________________________________________________
3 Giorno

<<Finalmente sono finiti i miei turni di pattugliamento.
Non ne potevo piu,sono cosi noiosi!
Oggi in particolare abbiamo scannerizzato un campo di asteroidi,che secondo i nostri "asteroidologi" contenevano nividio,ma in realta erano solo pieni di terra e un po di minerali.
Come se non bastasse,il nostro capo squadriglia e molto esigente,e ha ordinato di scansionare tutti gli asteroidi per ben due volte!
Per fortuna,appena tornato nella nave madre,e arrivata una buona notizia:il capitano ha concesso a tutti i piloti di personalizzare l'equipaggiamento delle proprie navi.
E davvero una bella notizia,perche sono abituato a combattere con i Kyon UTF e non con i CAP normali.
Ci vorranno un sacco di celle di energia pero per armare il mio caccia come si deve,spero di farcela prima di un combattimento.
Per in momento ho comprato alcuni missili Wasp,dato che gli M4 non sono equipaggiati con i missili.
Frank invece ha pensato bene di materializzare i componenti per creare una distilleria di space fuel.
E il solito furbacchione,ma almeno ha promesso che la vendera a meta prezzo.
Per fortuna il capitano non e severo,e consente questo "mercato interno",confidando nel fatto che rendera l'equipaggio piu unito.
Penso che mettero su una mini fabbrica di cristalli,e poi di creare una mini centrale solare,cosi da avere piu celle di energia consumabili.
Comunque da qualche mizura abbiamo superato lo spazio conosciuto,e ci stiamo avvicinando a un pianeta.
Abbiamo rilevato un elevata concentrazione energetica,il che potrebbe indicare la presenza di una civiltà aliena.
Speriamo che non siano ostili.
>>
_____________________________________________________________
4 Giorno

<<Azione!
Finalmente,dopo mesi e mesi di addestramento,un po di azione!
Oggi ero di turno al classico pattugliamento\scansione di asteroidi.
Abbiamo trovato alcuni di questi con molto nividio,e cosi ci siamo avvicinati di piu,quando a un certo punto BOUM!Esplosini!Una dopo l'altra!
Per fortuna nessuno della pattuglia subisce danni,e possiamo controllare meglio l'area.
Alcuni terraformer avevano posizionato delle mine,e si stavano avvicinando!
Le navi Xenon sono del vecchio tipo,identiche a quelle usate dagli Aldriniani,il che e sospetto.
Il capitano ci ha ordinato di attaccare le navi solo se avessero mostrato intenzioni ostili,e cosi e stato.
Non appena arrivati a 2 Km,hanno aperto il fuoco!
I 14 mesi di addestramento si sono fatti notare fin da subito per fortuna,perche siamo riusciti rapidamente a prendere il controllo della situazione,distruggendoli tutti in pochi mizura.
Ho abbattuto i miei primi 3 Xenon!E incredibile quanta adrenalina ti scorre nelle vene in quei momenti!
Comunque,dopo il combattimento,siamo stati raggiunti da 5 corvette e 60 caccia,e ci siamo avviati verso quelle che sembrava "spazio terraformer".
Invece abbiamo trovato soltanto una stazione,difesa da alcuni Deca#cefa e caccia minori,non ci abbiamo messo molto per prendere il sopravvento.
La struttura,secondo i nostri tecnici,sembra davvero interessante,ma non ho saputo molto,apparte che apparteneva a un ricercato terrestre fuggito da Aldrin.
Spero che ci fermero qui per molto tempo,la visuale dello spazio e fantastica.
Da qui si vedono alcune galassie,che formano una specie di K,mentre sullo sfondo e visibile una nebulosa arancione.
Ho fatto alcune olofoto,e non vedo l'ora di farle vedere ai miei amici rimasti su Setala.
Mi manca molto il mio pianeta natio,ma sono sicuro di aver fatto la scelta giusta,partendo in questo viaggio esplorativo.
Domani sara una giornata dura,probabilmente mi affideranno il comando di una squadriglia,visti i miei recenti successi sul campo di battaglia.
Intanto,visti i 3 terraformer distrutti,mi hanno offerto una ricompensa di 150 celle di energia,il che e molto visto che la paga giornaliera e di soli 10 celle di energia.
Ho gia investito 70 celle di energia per inserire dei pannelli solari all'esterno della mia cabina,cosi potro guadagnarne altri!
>>
_____________________________________________________________
5 Giorno

<<Oggi e il mio giorno libero,per fortuna.
Ho potuto finalmente dedicarmi ai pannelli solari,e sono riuscito a farli funzionare.
Mi garantiscono 5 celle di energia in piu al giorno!
Ho speso tutto il guadagno di oggi,per dare una piccola festa con i miei amici.
Ci siamo divertiti molto,ed e venuto anche il capitano a un certo punto.
E davvero un ottimo capitano,forse il migliore della UTF.
Durante la festa ha parlato anche della misteriosa stazione che abbiamo trovato ieri,ma non l'ho ascoltato molto.
C'erano cosi tanti dettagli tecnici....
Comunque dopo abbiamo continuato la festa,abbiamo ballato e riso tutto il tempo.
Sono anche arrivati alcune miltari femmina,e li la festa si e animata!
Ho conosciuto una certa Mary Denasri,e penso che ci sia un certo feeling tra di noi.
Ora pero mi tocchera il lato duro della festa:le pulizie.
Ma ne vale la pena,mi sono divertito cosi tanto.
Domani mi tocchera un nuovo turno di pattugliamento,spero che non sia troppo noioso.
>>
_____________________________________________________________
6 Giorno-Xaurus invasion-Parte 1

<<Ho deciso di dare un titolo a questa giornata.
Il motivo e semplice,abbiamo trovato un nemico,un nuovo nemico.
Oggi,siamo arrivati in prossimita del primo pianeta abitato.
La loro tecnologia non era sufficente per permettere il benche minimo villaggio,cosi abbiamo deciso di limitarci ad osservarli a distanza.
Tuttavia i dati raccolti per il nostro capitano non bastavano,cosi abbiamo deciso di mandare alcune squadre sul pianeta e,dato che la fisiologia degli alieni e simile alla nostra,ci siamo permessi il lusso di mescolarci tra la popolazione.
Io purtroppo non sono potuto scendere sul pianeta,ma mi sono limitato a rimanere a bordo della UTF-Explorer,a osservare il tutto tramite i monitor.
La missione stava andando per il verso giusto,finche non sono apparse altre navi aliene nell'orbita planetaria.
Hanno iniziato ad attaccare fin da subito il pianeta!Cosi senza la minima ragione!Abbiamo intercettato alcune comunicazioni tra la loro nave madre e alcuni caccia.
Sono gli Xaurus,e sono per fortuna tecnologicamente inferiori a noi.
Sono una razza particolarmente aggressiva,dedita all'invasione di nuovi mondi e alla dominazione spaziale.
Infatti,non appena si sono accorti di noi,hanno iniziato fin da subito ad attaccarci.
Abbiamo notato fin da subito due cose:le loro navi sono sprovviste di scudi,ma hanno uno scafo incredibilmente residente.
Per fortuna le loro armi sono paragonabili in potenza al massimo ai nostri LEI,e sono dei colpi molto lenti,come quelli dei CIF.
Principlamente contano sul numero per vincere a quanto pare,infatti i loro caccia erano numerossissimi,ma siamo riusciti comunque a batterli sul campo,senza riportare vittime.
Le loro navi pero conoscono una tecnologia a noi sconosciuta,perche sembra che siano in grado di compiere viaggi spaziali in modo migliore di quelli che conosciamo noi.
Al momento siamo riusciti a respingerli,ma il capitano è preoccupato,teme che questi attacchi aumenteranno.
Per in momento,abbiamo contattato i governanti del pianeta,sono suddivisi in 15 imperi,36 repubbliche,5 regni e 2 federazioni.
Abbiamo accordato un aiuto alla loro popolazione,e rimarremo in orbita sul pianeta per qualche giorno.
Abbiamo notato un gate disattivo,ma pensiamo di riuscire a riattivarlo.
Secondo i nostri calcoli collegherebbe a un gate disattivato rinvenuto nel "new gate",e quindi potremmo fornire costante supporto ai nostri nuovi amici.
>>
_____________________________________________________________
7 Giorno-Xaurus invasion-Parte 2-NEW

<<Siamo riusciti a contattare Setala finalmente.
Il gate è attivo ora,e sono arrivate numerosissime navi,per rinforzare la posizione.
E bello vedere dei volti conosciuti durante una missione di esplorazione,ma purtroppo stiamo per ripartire.
Ci hanno concesso qualche oretta di licenza,e cosi siamo andati quasi tutti su Setala.
Ho potuto rivedere la mia famiglia e i miei amici.
Ci voleva una piccola pausa,e stato davvero molto rilassante e divertente.
Ora siamo tornati a bordo,ma per fortuna sono riuscito a portare un po di canapa a bordo,cosi da potermi "curare" un po durante il viaggio!
Ora ci dirigiremo verso quello che sembra spazio Xaurus,poiche la PCA ha intenzione di contattarli per discutere un patto di aggressione,ma visto il loro carattere,dubito fortemente che riusciremo a concludere qualche accordo.
Comunque per precauzione la UTF-Explorer ha ricevuto alcuni aggiornamenti importanti,e ora abbiamo 12 cannoni in piu in tutta la nave,anche se forse i nostri tecnici hanno esagerato un po con tutta questa potenza di fuoco.
Dubito che ne avremo bisogno.
Fra 5 mizura partiamo,e mi spetta subito un turno di pattugliamento!
Speriamo di non trovare guai
>>

segue...
Last edited by Tall99 on Mon, 27. Apr 09, 14:30, edited 3 times in total.
Monopolio del mercato di canapa: 100%
Profeta riconosciuto: 65%
Pirati distrutti: 3,1 milioni

Leader della UTF:United Tall Forces

Reicon
Posts: 146
Joined: Fri, 29. Aug 08, 18:17

Post by Reicon » Sat, 25. Apr 09, 14:12

Capitolo 1: Lontani da casa

-Diario del capitano Ivan Ivanòvich, nave terrestre "Sunrise".
L'ex capitano Smith è stato sollevato dal comando a causa delle recenti scoperte riguardo al suo contrabbando di canapa. Ho assunto io il comando della nave in seguito alla mia promozione sul campo. Sono fiero di poter dire di essere uno tra i più giovani capitani dell'intera flotta terrestre. Sono ormai sei mesi che ci troviamo lontani da casa e abbiamo svolto numrosi incarichi di ogni tipo. La Sunrise è una nave di classe TL originariamente appartenuta ai Boron ma che è stata consegnata alla Terra tre anni fa come ringraziamento per alcuni ingenti rifornimenti gentilmente offerti dal nostro governo. Ora finalmente ci prepariamo per tornare a casa per goderci una meritata vacanza-

La Sunrise si portò in posizione di salto. Il tenente Vera O'Trinneer, timoniere di bordo, inserì le coordinate per il jump. Il conto alla rovescia iniziò. 70%...80%...90%...jumping. Nonostante il balzo fu brve, l'equipaggio capì subito che c'era qualcosa che non andava, questo perchè dei forti scossoni iniziarono a sconquassare la nave.
La Sunrise uscì dal portale, ma invece della Terra, davanti a loro c'era un pianeta completamente avvolto da lava con numerose esplosioni sulla superficie dovute all'attività vulcanica. -Dove diamine ci ha portati, O'Trinneer?- Domandò irritato il capitano. -Signore, non capisco! Queste sono le coordinate corrette. Ho ricontrollato e la diagnostica dei sistemi dice che è tutto in regola. Questa è la Terra!-
Per alcuni lunghissimi istanti, un silenzio surreale dominò la plancia. Tutti gli ufficiali osservavano allibiti il monitor che mostrava il pianeta in fiamme. -Com'è possibile? Abbiamo contattato la Terra solo dieci minuti fa! Che diamine succede? Ci sono navi nelle vicinanze?- domandò Ivanovich. -No signore, nessuna- rispose il tenente. -Questo settore sembra abbandonato da molto...-.

Il portale dal quale la Sunrise era uscita era un prototipo sviluppato dal governo terrestre. Era adibito solo alle navi in ingresso, in uscita non era possibile utilizzarlo, ma permetteva di controllare le navi in entrata in arrivo da un jump, impedendo ai vascelli non autorizzati di impostarne le coordinate di jumpdrive.
Non essendo collegato ad altri settori, non poteva essere attraversato normalmente, ma permettendo alle navi terrestri di arrivare sulla Terra con un jump, era considerato un progetto vantaggioso.

-Rapporto danni in arrivo. Armamenti fuori uso, scudi integri, jumpdrive attivo all’80%, nessuna breccia nello scafo, supporto vitale in linea, motori in linea, sensori operativi al 92%- venne informato il capitano dal comandante Herry Windeater che era l’ufficiale tattico. A Ivanòvich venne il sospetto d’aver viaggiato nel tempo ma la data sul monitor, costantemente aggiornata dai satelliti sparsi in molti settori vicini, confermava che il periodo temporale era quello corretto. -Qui non c’è più nulla da vedere! Torniamo a Terra Argon e cerchiamo di capire cos’è successo. Un pianeta non può essere stato distrutto nell’arco di dieci minuti!- ordinò il capitano.
Questa volta il jump fu regolare. -Signore, a causa di un malfunzionamento del jumpdrive abbiamo consumato più celle di energia del previsto. Siamo a secco!- spiegò il tenente. -Ci mancava! Intanto cerchiamo di attraccare da qualche parte, poi penseremo al resto- disse il capitano indicando una stazione sul monitor. La Sunrise si avvicinò al cantiere del settore, O’Trinneer chiese il permesso d’attracco e subito dopo iniziò la procedura automatica.
Appena concluso l’aggancio, la plancia ricevette il messaggio registrato da parte della stazione. “In alto la famiglia J’Yrth, la dinastia Split vi concede di salire a bordo della stazione”. -Dalle vostre facce deduco che anche voi non avete mai sentito parlare della famiglia J’Yrth. E CHE DIAMINE CI FANNO GLI SPLIT A TERRA ARGOOOOON?- strillò Ivanòvich tirando tre calci alla console di navigazione.
Ancora una volta in plancia tornò il silenzio. Tutti erano stravolti dalla scoperta della distruzione del loro pianeta. Gli ufficiali superiori decisero di scendere sulla stazione per cercare di capire meglio la situazione, anche se la faccenda si faceva sempre più assurda e complicata. A bordo del cantiere tutto sembrava a posto.
Il capitano e gli altri si diressero alla stazione informativa, sicuramente il posto migliore per sapere come stavano veramente le cose. -Vorremmo sapere come mai questa stazione è sotto il controllo Split- domandò Ivanòvich. -Tutto il settore, come quasi tutti quelli dell’universo, sono controllati da loro. Ma dove siete stati negli ultimi anni? Avete usato il salto afocale? Dovete essere rimasti in quel settore per parecchio!- spiegò ironicamente la guida.
-Noi siamo terrestri e…- Il capitano non riuscì a terminare la frase che il tizio iniziò subito a ridere senza riuscire a trattenersi. -Quanta canapa vi siete fumati? La terra non esiste più da moltissimi anni ormai. Sentite, se fossimo in un settore telade, capirei, ma sotto il dominio Split, la canapa è illegale e i settori dove non è così sono davvero pochi. Quindi smammate, prima che la sicurezza vi becchi- spiegò la guida ancora divertita dalla domanda. L’equipaggio, dopo un ulteriore e inutile perlustrazione, tornò a bordo della Sunrise. O’Trinneer riuscì a scaricare dal database pubblico della stazione informativa le informazioni storiche dei tre anni precedenti.
Si parlava di una grandissima battaglia a Confini della federazione. Le forze militari congiunte di Argon, Teladi, Paranid, Boron e Terracorp contro l’alleanza tra Split, Pirati, Yaki e Quelli del Duca, si scontrarono in un combattimento che cambiò le sorti e gli equilibri dell’universo di X. Gli Split ottennero una vittoria decisiva e poco a poco ottennero il controllo totale di tutti i settori.

-Signore, delle morse aggiuntive ci stanno agganciando. Simo bloccati e non possiamo salpare!- Spiegò preoccupato il comandante. Sul monitor apparve l’immagine di un ufficiale della sicurezza del cantiere. -La vostra nave è stata identificata come Sunrise, vascello colpevole di numerosi atti di terrorismo verso la famiglia J’Yrth. Preparatevi all’abbordaggio. Sarete arrestati e interrogati-.
La nave era completamente bloccata e non poteva muoversi. Un improvviso calo di potenza fece abbassare gli scudi della stazione.
Un TL boron nelle vicinanze sparò alcuni colpi contro le morse, distruggendole. -Non so chi siano ma approfittiamone! Macchine avanti tutta!- ordinò il capitano. -Rileviamo numerosi M3 in avvicinamento. L’altra nave cerca di colpirli ma sono troppo veloci! Siamo a portata di tiro! Scudi scesi al 93%! 87%! L’altra nave ci trasmette delle coordinate per un salto, ma senza celle è impossibile effettuare il jump! Scudi al 35%! 29%! Sono tantissimi! Siamo sotto scansione.
Gli scudi hanno ceduto! Rileviamo un trasporto internavale. Ci hanno riforniti- riferì O’Trinneer con una goccia di sudore che le scorreva lungo il viso. -Allora saltiamo!- Lo scafo cominciava a danneggiarsi sotto il fuoco nemico. -Scafo al 70%! 55%! 41%!- Finalmente la Sunrise riuscì a fuggire sbucando da uno strano portale, seguita dall’altro TL boron.
Osservando meglio, l’equipaggio si accorse che a generare la distorsione dalla quale erano sbucati, erano dieci navi che emettevano alcuni raggi dalle loro torrette. Appena tutti furono al sicuro, il portale si chiuse. Secondo i sensori erano balzati a Riserva di tranquillità ma non venivano rilevati i portali classici. L’altra nave li contattò.
-Sono il capitano della Sunrise. Per il momento il mio nome non ha importanza. Non so come gli Split abbiano fatto a scambiarvi per noi, in ogni caso ormai non avete altra scelta che rimanere con noi. Voi chi siete?- domandò il capitano argon dell’altra nave. -Temo che ci sia molto da chiarire. Sono il capitano Ivanòvich, e anche questa è la nave Sunrise- Il capitano raccontò l’accaduto lasciando a bocca aperta l’altro ufficiale. Nonostante la Terra fosse scomparsa da molto, la scansione della nave confermava il racconto di Ivanòvich in quanto si poteva rilevare facilmente della tecnologia terrestre. L’Argon fece rimorchiare la nave nell’enorme complesso situato al centro del settore. Appena arrivati avrebbero chiarito meglio la situazione.

Continua -> Capitolo 2: Prima missione


Last edited by Reicon on Wed, 20. May 09, 19:46, edited 6 times in total.
Tra il dire e il fare c'è di mezzo Aldrin
I nostri racconti: La decima dinastia

Tall99
Posts: 2777
Joined: Thu, 31. Jul 08, 00:27

Post by Tall99 » Mon, 27. Apr 09, 22:09

8 Giorno-NEW

<<Nuovo giorno nell'infita dello spazio.
Abbiamo scoperto finalmente un nuovo modo per produrre una canapa migliore a quella che consumiamo di solito.
Finalmente non causa piu dipendenza!E solo un po piu forte del normale.
Alcuni militari OPC,che hanno voluto provarla,hanno praticamente subito vomitato.
Poverini non sono abituati alla canapa!Pero e stato davvero spassoso.
Dopo mi hanno affidato pero l'ennesima missione di pattugliamento,ma stavolta in direzione di un pianeta.
Purtroppo abbiamo trovato brutte sorprese fin da subito.
Abbiamo scoperto un pianeta in mano ai Terraformer,e supponiamo che appartenga alle stesse macchine che ci hanno affrontato qualche giorno fa.
Sono state rilevate numerose stazioni che orbitavano attorno al pianeta,e centinaia di navi pronte a dar battaglia.
Stranamente,ci hanno ordinato di rimanere nell'area,e di scansionare il piu possibile senza intercettare il nemico.
Praticamente impossibile.
Dopo alcuni mizura,sono arrivati i primi caccia,e siamo stati costretti a ritirarci.
Non credo che sia un ottima idea fronteggiare centinaia di caccia con qualche Nova.
Comunque non abbiamo trovato nulla di sospetto sul pianeta,mentre è stato interessante intercettare una comunicazione tra le macchine.
Tra i vari Bit,sembra che sia stata trovata anche una specie di firma,ma non ci hanno detto molto di piu purtroppo,chissa forse centra quel terrestre di aldrin.
Domani ho stranamente il giorno libero,e stata una decisione del capitano.
>>
_____________________________________________________________
Monopolio del mercato di canapa: 100%
Profeta riconosciuto: 65%
Pirati distrutti: 3,1 milioni

Leader della UTF:United Tall Forces

Reicon
Posts: 146
Joined: Fri, 29. Aug 08, 18:17

Post by Reicon » Thu, 30. Apr 09, 14:25


Capitolo 2: Prima missione

-Diario del capitano, nave terrestre Sunrise. Siamo stati trainati nell’enorme complesso situato al centro del settore. E’ una stazione autonoma in grado di produrre da se tutto ciò di cui ha bisogno, nonché uno dei cantieri principali della resistenza al dominio Split.
E’ passato un giorno da quando siamo arrivati qui e sono successe parecchie cose. Il comandante Windeater ha rivelato di essere un membro del governo terrestre in incognito sulla nave per indagare riguardo ad una presunta fuga di informazioni.
Il suo vero nome è Herry Marsters. Stessa cosa per il tenente Vera O’Trinneer, agente anche lei il cui vero nome è Julia Tryner. Il governo li ha imbarcati l’uno all’insaputa dell’altra, in quanto non si fida nemmeno dei suoi stessi membri. Temo che per tutti, sarà difficile tornare a fidarsi nuovamente di loro, dopo che ci hanno mentito per parecchi mesi. Ho parlato con il consiglio del C.D.R (Commonwealth Dinasty Resistance) e non hanno idea del motivo della discrepanza delle nostre versioni riguardo alla situazione attuale: per noi la Terra era una realtà fino a ieri, per loro non lo è più da molto.
Questo gruppo di persone è l’ultimo che ancora si ribella all’invasione degli Split, gli altri settori sono stati tutti costretti a sottomettersi. Il C.D.R ha distrutto tutti i vecchi portali nei settori da Riserva di tranquillità in giù. Per poter entrare usano i varchi creati dalle altre navi, gli stessi usati da noi per arrivare qua. Riguardo all’altra Sunrise, non sappiamo il motivo nemmeno riguardo alla presenza di entrambe quando dovrebbe essercene una sola. Per chiarezza ed evitare confusione, la loro nave è stata nominata Sunrise-x, la nostra Sunrise-t. Avendoci promesso di indagare, io e l’equipaggio abbiamo deciso di arruolarci nel C.D.R e ci stiamo preparando per la nostra prima missione.
Infine altre due cose importanti: la Sunrise-x ha attraversato il portale nel settore terrestre (essendo di fatto, a parte alcune modifiche, la nostra stessa nave, il portale ha concesso il passaggio) e ha analizzato il pianeta che una volta era la Terra. L’unica cosa strana sono alcuni dati che assomigliano in modo impressionante a quelli ottenuti dalle scansioni dei portali classici costruiti da una razza tecnologicamente avanzata conosciuta come “Antichi”.
Riguardo alla nostra missione, Il C.D.R. ha intenzione di attaccare con tutte le sue forze i settori a nord di Riserva di tranquillità fino a Bancarotta. Gli Split hanno spostato la maggior parte della loro flotta altrove e la resistenza è riuscita a sabotare molti dei rifornimenti tecnici per quelle navi.
Per un po’ avranno i sistemi di puntamento in avaria e le armi efficaci all’83%, così quando arriveremo avremo un piccolo vantaggio. Il compito delle due Sunrise, è quello di distruggere il portale nord di Bancarotta per impedire l’arrivo di rinforzi-

Continua -> Capitolo 3: Una dura battaglia
Last edited by Reicon on Thu, 21. May 09, 15:34, edited 7 times in total.
Tra il dire e il fare c'è di mezzo Aldrin
I nostri racconti: La decima dinastia

Reicon
Posts: 146
Joined: Fri, 29. Aug 08, 18:17

Post by Reicon » Thu, 30. Apr 09, 14:37

Capitolo 3: Una dura battaglia

La flotta era in posizione. La Sunrise-t era stata riparata, riarmata e i motori erano stati potenziati. Con l’aiuto delle nuove tecnologie ora poteva raggiungere la velocità di un M5 tuttavia con un notevole svantaggio: ogni volta che il motore superava la velocità per la quale era stato progettato, si danneggiava notevolmente; per questo gli ingegneri avevano consigliato di non superare la velocità standard massima e di usare il potenziamento solo in caso di stretta necessità.
Inoltre, dato che la Sunrise-t aveva sbarcato buona parte del personale prima di partire per il ritorno sulla Terra, l’equipaggio era stato integrato con altri ufficiali. Tutto era pronto.

La flotta della resistenza effettuò il balzo. Le due Sunrise sbucarono dal portale nord pronte a distruggerlo, di quello sud si sarebbero occupati altri. Subito le due navi aprirono gli hangar e lanciarono i caccia guidati dal computer di bordo.
Il passo successivo era scagliare contro i portali tutti i missili per poi finire il lavoro con le torrette. Nel frattempo i due schieramenti iniziarono la battaglia. In pochi istanti cominciarono a vedersi le prime esplosioni. Un piccolo stormo di M3 split si diresse sulle Sunrise.
I caccia intervennero subito per intercettarli. Finalmente il portale collassò ma la nave era ancora sotto attacco da parte degli M3.

-Nave madre alle Sunrise. Un M2 pirata si è diretto verso il portale sud costringendo la Herron e la Blizzard a ritirarsi. L’incrociatore ostruisce il gate e impedisce il jump di altre nostre navi. L’Argon seven ha tentato di terminare il lavoro ma la nave split glielo impedisce. Se smettono di colpire l’M2 saranno comunque abbattuti prima di collassare il gate. Dirigetevi più velocemente possibile al portale sud e mentre l’Argon seven li distrae, distruggetelo- Le due navi impostarono la rotta.
-Signore, i caccia guidati dall’ IA non reggono il confronto con quelli split che hanno il pilota. Se non li guidiamo noi li perderemo tutti!- spigò preoccupato il comandante Marsters. Ivanòvich ordinò che i migliori piloti si trasportassero a bordo dei caccia. Il comandante lasciò il suo posto alla console tattica ad un guardiamarina paranid e si trasportò anche lui. Grazie ai nuovi motori installati sia sui TL che sugli M3, le Sunrise e la scorta arrivarono davanti al portale sud abbastaza in fretta.

L’Argon seven stava ancora combattendo contro l’incrociatore split impedendogli di sparare contro gli altri. Un altro gruppo di caccia nemici si diresse verso le Sunrise. Marsters attaccò il caposquadra ma altri due M3 split iniziarono a colpirlo. Cabrò improvvisamente nel tentativo di seminarli. Si ritrovò di fronte quello che aveva appena colpito azzerandogli gli scudi. Quattro colpi precisi. Il caccia nemico esplose. Un colpo al plasma gli sfiorò lo scafo sulla destra. Gli altri due split aggiustarono subito la mira. Gli scudi del comandante scendevano in fretta. Lo scafo iniziò a danneggiarsi.
Un missile colpì uno degli inseguitori distruggendolo . Un falcon comparve all’improvviso sparando al secondo nemico. Lo split cercò di fare delle manovre evasive. Marsters fece una virata strettissima mettendosi in coda al caccia nemico. Lo split non riuscì ad evitare i colpi, attivò l’espulsione un attimo prima che la nave esplodesse. -Grazie Daniel!- -Di nulla, comandante!- Il tempo scarseggiava. A breve sarebbero arrivati i rinforzi e il C.D.R. avrebbe perso se il portale non fosse stato abbattuto entro pochissimi minuti.

Da un M6 vicino partì un missile diretto contro la Sunrise-t che non aveva torrette abbastanza veloci per intercettarlo e gli scudi al 9% a causa dei caccia. -Nooooooooooo- Marsters attivò al massimo i motori gettandosi contro il missile che se avesse colpito il TL lo avrebbe sicuramente distrutto.
-sette secondi all’impatto! 6-5-4-3-2-1…-

Continua -> Capitolo 4: Il portale sud
Last edited by Reicon on Thu, 21. May 09, 15:37, edited 5 times in total.
Tra il dire e il fare c'è di mezzo Aldrin
I nostri racconti: La decima dinastia

Tall99
Posts: 2777
Joined: Thu, 31. Jul 08, 00:27

Post by Tall99 » Thu, 30. Apr 09, 14:50

9 Giorno-NEW

<<Gli Xaurus sono una razza davvero pericolosa.
Soltanto oggi li abbiamo incontrati addirittura 14 volte,e in tutte e 14 volte,ci hanno attaccato.
Nulla di preoccupante,almeno fino al 11 attacco.
Li abbiamo affrontato le loro M2,e sono davvero una bestia incredibile!
Hanno portato gli scudi della UTF-Explorer al 36%,quando siamo riusciti a distruggere le loro navi.
E stato davvero una doccia gelata!I loro cannoni da destroyer sono davvero distruttivi.
Hanno armi schifose per i caccia,ma i loro cannoni per destroyer sono letali!
Hanno una frequenza di fuoco sorprendente e soprattutto,sono armi a raggi,il che vuol dire che sono impossibili da evitare!
Il capitano vuole prendere un esemplare di quelle armi,perche potrebbero essere utili per il prototipo del secondo Kyon UTF.
Ma preferirei non dovermi scontrare di nuovo contro quei laser,ho perso ben il 98% di scudi!
Comunque l'equipaggio a quanto pare e molto scosso.
Questi Xaurus ci stanno preoccupando fortemente,e cosi il capitano ha deciso di ripristinare un antica tradizione terrestre:il cinema.
Non ho capito che cos'è,ma si tratterebbe di un olofilm a due dimensioni,visibili in una stanza pubblica,con numerosi posti.
Mah,chissa perche il capitano ha deciso di ripristinare questa antica tradizione.
Comunque daranno "Le cronache terrestri",un film terrestre.
>>
_____________________________________________________________
Monopolio del mercato di canapa: 100%
Profeta riconosciuto: 65%
Pirati distrutti: 3,1 milioni

Leader della UTF:United Tall Forces

Tall99
Posts: 2777
Joined: Thu, 31. Jul 08, 00:27

Post by Tall99 » Fri, 1. May 09, 23:10

12 Giorno-NEW

<<Caro diaro,avrai notato il divario di giorni tra oggi e la penultima nota.
Il tutto e dovuto a un tragico evento che ti raccontero fra poco.
Al 10 giorno stavamo viaggiando tranquillamente,ci stavamo dirigendo verso un ammasso stellare molto interessante.
E il primo sistema solare in cui una stella piu piccola ruota intorno a una piu grande,fissa al centro.
Gli studi gravitazionali delle 2 stelle sono apparsi fin da subito interessanti,mostrando un anomalia fisica incredibile,che i nostri scienziati non riuscivano a spiegarsi,e quindi abbiamo inviato alcune sonde verso l'ammasso stellare.
Le sonde,invece di fornire delle risposte,hanno fornito ulteriori domande,che hanno gettato nel panico Meras Herani,uno scenziato UTF.
Per fortuna,la OPC ci sa fare con gli studi gravitazionali,e ha notato un area a gravità zero.
Cio voleva dire che in quel punto,la gravita era nulla,come se le 2 stelle non ci fossero,ma il che e impossibile,dato che la gravita delle 2 stelle c'era eccome!
Oltretutto,il sistema solare presentava 13 pianeti,che ruotavano con orbite davvero anomale.
In pratica,l'orbita del pianeta dipendeva non solo dalla stella fissa,ma anche dalla posizione della seconda stella,che ovviamente rendeva le orbite planetarie cosi anomali,che il computer ci ha impiegato 3 ore per calcolare con precisioni le orbite totali dei singoli pianeti.
La cosa incedibile e che i pianeti non si sfiorano,e non centreranno mai le 2 stelle,sebbene in alcuni casi ci vadano molto vicini.
Comunque,decidiamo di avvicinarci al punto di gravita zero con la UTF-Explorer,per studiare meglio questo strano fenomeno.
A questo punto,l'anomalia!
Il punto a gravita zero in realta si e dimostrato molto di piu di un semplice punto!
Uno dei nostri scenziati ha azzardato un ipotesi,ma la teoria ha dell'incredibile:Un generatore di materia.
Sembra incredibile,ma e cosi!E il primo fenomeno astrale di questo tipo che incontriamo,e l'eccitazione a bordo e aumentata incredibilmente.
La nostra missione esplorativa finalmente ha generato dei risultati,risultati importanti.
Il "corpo celeste",non so se posso definirlo cosi,genera principalmente materia inanimata,ma a volte abbiamo visto della materia organica,ma di questo non ne siamo proprio sicuri.
I nostri Bioscanner erano molto influenzati dalle due stelle vicine,il che rendeva difficilissimo fare le scansioni,ma se i dati sono giusti,abbiamo scoperto come nasce la vita nei pianeti.
Ma a questo punto,arriva il problema,che e la causa dell'interruzione del diario.
Mentre compivano le scansioni,uno dei pianeti giganti,ha iniziato ad avvicinarsi,seguendo la sua orbita tipica.
Il problema e che a quanto pare la posizione del generatore di materia e influenzato dalle gravita di tutti i corpi celesti del sistema,e ha iniziato a spostarsi nella nostra direzione.
"Indietro tutta" ricordo ancora le parole disperate del capitano,ma nulla da fare,l'anomalia ci ha centrato in pieno!
Abbiamo perso gli scudi in un secondo,ma stranamente lo scafo e rimasto intatto!
Pero,ci ha scagliati a 3000 anni luce in una direzione sconosciuta.
Per fortuna.
Abbiamo trovato un settore con gate!E la razza che lo occupava erano gli antichi!I creatori dei gate!
Il capitano non poteva crederci,ma il tempo per iniziare a capire qualcosa,che riceviamo una chiamata da una delle loro navi.
"Avete violato il nostro spazio.Identificatevi"
Il capitano,un po emozionato,rispose:"Sono Louis Shari,capitano della UTF-Explorer.Siamo in missione esplorativa,per conto della UTF e della OPC.Richiediamo permesso per poter sostare nel vostro settore."
Subito dopo riceviamo sul computer le istruzioni per poter raggiungere un hangar in un pianeta a 2 settori di distanza.
La loro tecnologia e sorprendente a dir poco.
Ogni settore ha 12 gate,3 per ogni direzione,e ognuno per ogni classe di nave,in modo tale da non creare incidenti.
La nostra nave e stata classifica come nave "media",il che ha stupito un po tutti.
Penso che ci abbiamo deliberatamente nascosto le loro navi piu giganti,ma comunque ci hanno intimato numerose restrizioni,tipo tenere gli scudi al 10%,e non compiere alcuna scansione,eccetera.
Quando pero,siamo attraccati all'hangar,l'ordine incredibile:non usare alcun apparecchio elettronico fino a nuovo ordine.
Doveva essere una condizione degli antichi,ma dopo 2 giorni,il capitano è riuscito a raggiungere un accordo con loro.
Ci hanno concesso di mappare tutti i loro settori,e di commerciare alcune delle loro tecnologie,il che e davvero incredile.
Ora stiamo viaggiando verso un settore chiamato "Luce Divinica",dicono che sia un settore con 2 stelle,come quelle incontrate il 10 giorno.
Anche li c'è un generatore di materia,e potremmo usarlo per ritornare piu vicino ai nostri settori.

>>
_____________________________________________________________
Monopolio del mercato di canapa: 100%
Profeta riconosciuto: 65%
Pirati distrutti: 3,1 milioni

Leader della UTF:United Tall Forces

User avatar
-Dna-
Posts: 15773
Joined: Mon, 3. Jan 05, 14:11

Post by -Dna- » Sun, 3. May 09, 01:12

Contrabbandi Spaziali - Capitolo 1
Titolo super-provvisorio!
Autori: -Dna- , (k)

Data la complessa struttura della storia, sono costretto a postare la prima parte in formato *.pdf. La storia è divisa in due parti parallele: sulle pagine dispari troverete il punto di vista del Cacciatore di Taglie (Autore: -Dna-), mentre sulle pagine pari troverete il punto di vista del Pirata (Autore: (k) ).

Per una corretta lettura utilizzate la visualizzazione 2 pagine in 1 con Acrobat Reader, oppure leggete semplicemente le pagine pari o quelle dispari :mrgreen:

Image

Capitolo 1 - Pag. 1 - 25
Capitolo 2 - Pag. 26 - 50


Buona lettura 8)


EDIT: errore di upload sistemato u.u
EDIT2: capitolo 2 aggiunto.
Last edited by -Dna- on Sun, 17. May 09, 23:37, edited 2 times in total.
Remember: Good things don't come to an end: good things just stop. ~ [cit. Sean "Day[9]" Plott]

:xenon: Xenon Love! \#/ :xenon:
:split: Grill the Borons! :split:
:pirat: Real pirates (ab)use Jumpdrive (and Rum) :pirat:

Tall99
Posts: 2777
Joined: Thu, 31. Jul 08, 00:27

Post by Tall99 » Sun, 3. May 09, 14:25

13 Giorno[13:15]-NEW

<<Diario,attivare registrazione.
Finalmente mi sono deciso a sostituire il mio vecchio diario olografico con questo nuovo modello.
Posso finalmente registrare tutto quando voglio,dato che e una versione portatile a comandi vocali.
Tornando a noi,in questo momento mi trovo a bordo della mia nave,insieme ad altri 5 compagni.
Classica pattuglia,ma stavolta per conto degli antichi.
Anche loro stanno combattendo i terraformer,ma a quanto pare sono nettamente in vantaggio,dato che fino ad ora non hanno mai perso una nave.
Non capisco il motivo per cui ci hanno affidato una missione di pattugliamento,ma per fortuna ci hanno assegnato alcuni dei loro caccia come ulteriore scorta.
Si fa un po fatica a viaggiare nel loro spazio,visto l'enorme numero di navi presente nel settore.
Per poco non abbiamo colpito quello che sembra uno dei loro mercantili!
Comunque la miss...
>>Chiamata in arrivo<<
<<Qui Lorvashnaan,ho identificato alcuni AGI a 8 Km dalla nostra attuale posizione,direzione Nord.Impossibile identificare con precisione il bersaglio.
Intercettare il nemico e distruggeròp>>
Qui Schewarchy ci dirigiamo verso il bersaglio,target identificato,tempo stimato di arrivo un mizura.
<<Buona fortuna>>
Bene bene,ora vediamo quanto sono forti questi antichi.
Squadriglia,siamo a 6 Km dal bersaglio,mettersi in form....
Cooosa?!?!?! Gli antichi sparano da qui????Ma come diav....
<<Qui Lorvashnaan i bersagli sono improvvisamente scomparsi!Rileviamo dei detriti,cosa è successo?>>
Gli antichi signore,hanno sparato solo due colpi!Che navi erano?
<<3 Q.Sicuro che siano stati gli antichi?>>
Confermo!Gli antichi hanno distrutto il bersaglio!
Cavolo ma come fanno?E incredibile!
<<Squadriglia rileviamo nuovi bersagli.Stavolta sono piu vicini a noi,e possiamo fornirvi dati piu certi.
5 K,3 J e 200 LX.
Intercettate il bersaglio e distruggetelo.E a 12Km a Est dalla vostra attuale posizione>>
Bersaglio confermato,ci dirigiamo in posizione d'attacco.Chiudo
Se agli antichi bastano 6 Km per sparare,dubito che avremo qualcosa da fare.
Computer,carica alcuni missili Tempest.
<<Qui Nova3.Come dobbiamo comportarci stavolta?>>
Siamo qui per distruggere il nemico.Appena abbiamo un bersaglio a portata di tiro,aprite il fuoco e distruggetelo
<<Agli ordini.Chiudo>>
Se ci riusciamo a sparare un colpo...
<<Bersaglio a 6 Km gli antichi stanno sparando!Scudi di un K al 10%,J danni scudi a terra,scafo al 20%,si avvicinano gli LX!>>
Bersaglio a portata di tiro!Aprire il fuoco
Computer fuori i Tempest!Dai,daiii....
__Target Destroy__
Perfetto!
__Missile in avvicinamento__
Computer,mirare al missile e aprire il fuoco
__Target Destroy__
Squadriglia,concentrate il fuoco contro i caccia,schema d'attaco Delta-3
<<Confermato>>
Computer rapporto sulla nave
__Scudi al 95%,Scafo al 100%,Armi all'85%,missili Tempest pronti fra 2 secondi,Missili disponibili:Tempest 45__
Dannazione,sparano da tutti i lati!
<<Qui Lorvashnaan,tutte le capital sono state distrutte,abbattete i caccia rimasti.Stima dei caccia LX:40>>
Ricevuto
Squadriglia,lasciate che gli antichi se la sbrighino da soli,colpite i caccia che tentano la fuga
<<Ricevuto>>
<<Signore,qui Nova1,alcuni LX mi sono in coda!Non riesco a togliermeli di dosso!Scudi al 35%>>
Squadriglia coprite Nova1
<<Qui Nova1!Gli antichi stanno riparando la mia nave,usando uno strano Laser!Scafo all'89%!Gli LX che mi stavano seguendo sono stati distrutti!>>
Confermare spazio sicuro!
<<Qui Lorvashnaan,lo spazio è sicuro!Rientrare a bordo della UTF-Explorer>>
Ricevuto
Computer,disattivare modalita offensiva
Questi antichi,sono davvero potentissimi.
Siamo davvero stati fortunati a non dover combattere con loro.
Non vedo l'ora di ritornare nella mia camera.
Quasi quasi,inserisco il pilota automatico,e mi addormento un po.
Ma si,tanto la Explorer e a 120Km da me.
Computer attivare pilota automatico,attraccare a bordo della UTF-Explorer.
Avvisare quando siamo attraccati.
Diario,interrompere registrazione.>>
_______________________________________
Monopolio del mercato di canapa: 100%
Profeta riconosciuto: 65%
Pirati distrutti: 3,1 milioni

Leader della UTF:United Tall Forces

Reicon
Posts: 146
Joined: Fri, 29. Aug 08, 18:17

Post by Reicon » Fri, 8. May 09, 12:08

Capitolo 4: Il portale sud

L'impatto fu violentissimo. Gli scudi della Sunrise-t cedettero. Molte delle sezioni della nave si decompressero a causa delle numerose brecce nello scafo. L'unico fastidioso rumore in plancia era quello della sirena dell'allarme rosso. Le paratie del soffitto del ponte di comando non avevano resistito e crollando avevano cosparso il pavimento di lamiere e detriti. L'esplosione aveva impresso alla Sunrise-t una lieve rotazione su sè stessa. -Cessare allarme! State tutti bene?- domandò Ivanòvich. -Il comandante si è fatto colpire al posto nostro. Siamo stati coinvolti anche noi nell'esplosione riportando molti danni ma l'impatto diretto l'ha subito il caccia di Marsters. Ci ha salvato la vita! Non posso dire se si sia trasportato in tempo sulla Sunrise, i sensori si sono danneggiati. Numerose brecce nello scafo che è al 44%, motori attivi, jumpdrive distrutto, scudi al 3% in fase di caricamento, armamenti in linea- fece rapporto Tryner. -Secondo la console stiamo ancora aprendo il fuoco contro il portale e... capitano! L'Argon seven sta subendo molti più danni di quanti ne provoca all'M2 pirata. Gli scudi di entrambe le navi hanno ceduto ma la nostra nave alleata sarà distrutta per prima- spiegò il guardiamarina paranid dalla console tattica. -L'M2 pirata si sta spostando! Significa che i rinforzi split arriveranno a momenti!- disse Tryner preoccupata. -Rotta verso l'incrociatore split! Dite all'Argon seven di allontanarsi il più possibile ma continuando a colpire l'M2 split. Se riusciamo a distogliere almeno una torretta della nave nemica dall'attacco contro la nostra nave alleata, impediremo che l'incrociatore argon venga distrutto per primo. Capiranno senz'altro quello che stiamo cercando di fare, ma penseranno che siamo un bersaglio facile ed eliminabile con pochi colpi. Se tutto va bene, avendo finora preso di mira unicamente una grossa nave, non si saranno ancora accorti del difetto nei sitemi di puntamento. Anche se facilmente correggibile, se ne accorgeranno solo quando apriranno il fuoco contro di noi- -Ma capitano, dobbiamo assolutamente distruggere il portale! Siamo appena riusciti a togliergli gli scudi!- Cercò il tenente di obiettare all'ordine del capitano . -Esegua, tenente!- ordinò Ivanòvich. La Sunrise-t si avvicinò alla nave nemica nonostante gli scudi ancora deboli. Come previsto gli Split cercarono di abbatterla ma senza riuscire a centrare un colpo. Vedendo l'inefficacia del sistema di puntamento, la nave pirata tornò a colpire l'Argon seven ma ormai era troppo tardi. La Sunrise-t aprì il fuoco contro l'incrociatore nemico che, avendo temporaneamente deviato l'attacco, aveva subito maggiori danni rispetto all'altro M2. Anche la Sunrise-x interruppe l'attacco al portale e iniziò a colpire la nave split. -A tutte le navi nelle vicinanze: allontanarsi dal gate!- Un M2 split uscì dal portale assieme a numerosi caccia e alcuni M6: i rinforzi nemici erano arrivati. La nave pirata aveva subito gravi danni, gli ultimi colpi sparati dall'Argon seven le distrussero lo scafo innescando una gigantesca esplosione. Le navi nemiche appena entrate nel settore non fecero in tempo ad allontanrsi e vennero travolte dal gorgo di fiamme provenienti dall'M2 esploso. A bordo delle Sunrise tutti esultarono gridando all'unisono. Anche il portale sud, venne coinvolto dall'eplosione delle navi nelle sue vicinanze, e i suoi pezzi scaraventati in ogni direzione. I rinforzi split, quindi, non potevano più arrivare, mentre invece un gruppo di navi del C.D.R stava aprendo un portale per permettere l'ingresso delle altre navi provenienti dagli altri settori nei quali la battaglia era già stata vinta. In breve tempo anche Bancarotta venne liberato.

Continua -> Capitolo 5: Settori importanti
Last edited by Reicon on Fri, 8. May 09, 12:50, edited 5 times in total.
Tra il dire e il fare c'è di mezzo Aldrin
I nostri racconti: La decima dinastia

Reicon
Posts: 146
Joined: Fri, 29. Aug 08, 18:17

Post by Reicon » Fri, 8. May 09, 12:44

Capitolo 5: Settori importanti

-Diario del capitano, nave stellare terrestre Sunrise-t. Ancora una volta veniamo rimorchiati al cantiere di Riserva di tranquillità. Durante la battaglia siamo stati costretti a superare la velocità massima della nave; a causa dello sforzo, i propulsori si sono guastati poco dopo la fine dei combattimenti e la stessa sorte è toccata alla Sunrise-x. Dopo aver riparato il nostro jumpdrive siamo rientrati nel settore e le due Sunrise stanno entrambe venendo trainate dall'Argon seven, che anche se malconcio, è riuscito a superare la battaglia. La vera bella notizia è però quella che il nostro ufficiale tattico, il comandante Marsters, è sano e salvo. Dopo aver messo il proprio caccia tra noi ed il missile, è riuscito velocemente ad attivare il trasporto internavale rimaterializzandosi fortunatamente in una sezione non decompressa. Alcuni corridoi non più utilizzabili gli avevano impedito di raggiungerci in plancia durante l'ultima fase della battaglia. Il consiglio del C.D.R. (formato da cinque membri, uno per ogni razza) mi ha ordinato di incontrarmi con il suo rappresentante argon, credo per ricevere di persona il nostro prossimo incarico-

-L'attacco è stato un successo. Ed è anche merito vostro. Il consiglio è molto soddisfatto del vostro lavoro: appena terminate le riparazioni, partirete subito per la prossima missione- spiegò il rappresentante argon. -Mi tolga una curiosità: perchè quei settori erano così importanti da tentare l'attacco?- domandò Ivanòvich. -Gli Split non lo sanno, altrimenti non avrebbero lasciato quei settori così "poco" difesi, ma sono li presenti numerosissimi asteroidi, anche se molto distanti dai vari centri dei settori. Minerali, silicio, nividio e persino ghiaccio. Nonostante abbiamo perso la maggior parte della nostra flotta durante l'attacco, gli Split non hanno idea di come raggiungerci, visto che i vecchi portali non ci sono più. Questo fatto ci "regala" parecchio tempo, anche se è ovvio che prima o poi, anche i nemici scopriranno come arrivare fin qui. Nel frattempo, mentre noi iniziamo a ricostruire la flotta, voi avete un altro importante incarico. Vi avevamo promesso di indagare riguardo alla Terra, giusto? Bene, durante l'incarico avrete moltissimo tempo per farlo voi stessi. Nonostante molto tempo fa tutti i settori del sistema solare siano stati completamente distrutti, da quando siete arrivati voi abbiamo scoperto la presenza di alcuni strani portali che collegano tutti i vari territori- disse il rappresentante. -Sono gli acceleratori. Il portale selettivo era impostato per esserne costantemente collegato elettronicamente per monitorare le navi di passaggio. Probabilmente durante il nostro strano jump ci siamo portati dietro tutta la rete- spiegò Ivanòvich. -E' possibile. In ogni caso abbiamo intenzione di occupare i settori del sistema solare. Il problema è che solo le due Sunrise possono attraversare il gate selettivo e gli acceleratori non possono essere usati come destinazione per i jump. Per questo motivo voi e l'altra nave imbarcherete il materiale necessario alla costruzione di un complesso, attraverserete il portale per la Terra e costruirete la stazione, sorvegliandone successivamente la costruzione automatica di dieci navi di classe TM, le quali potranno aprire una breccia permettendo alla flotta del C.D.R. l'ingresso nel settore. Una volta raggiunto il sistema solare, saremo noi ad occupare il resto dei territori. Durante la missione avete il permesso di effettuare tutte le scansioni che desiderate, purchè la stazione non rimanga mai senza sorveglianza. Potete andare-

Continua -> Capitolo 6: Fantasmi (Parte 1)
Last edited by Reicon on Sat, 16. May 09, 00:41, edited 2 times in total.
Tra il dire e il fare c'è di mezzo Aldrin
I nostri racconti: La decima dinastia

Reicon
Posts: 146
Joined: Fri, 29. Aug 08, 18:17

Post by Reicon » Wed, 13. May 09, 17:58

Capitolo 6: Fantasmi (Parte 1)

Dopo tre giorni dall'arrivo delle due Sunrise nel settore terrestre, finalmente l'enorme complesso in orbita attorno alla Terra fu completato. La stazione era ovviamente completamente disabitata a parte gli equipaggi dei due TL. I turni di guardia erano stati organizzati in modo che mentre una nave rimaneva attraccata a sorvegliare le operazioni di costruzine, l'altra effettuava le scansioni nei vari settori del sistema solare. Per completare la produzione delle dieci navi neccessarie ad aprire la breccia sarebbero occorsi diversi giorni. Era ora di pranzo, la Sunrise-x stava effettuando i rilevamenti nei pressi di alcuni asteroidi vicino alla Terra. La Sunrise-t era quindi attraccata all'enorme cantiere e parte del personale stava pranzando in una delle numerose sale mensa che in futuro avrebbero ospitato, durante i pasti, l'intero equipaggio del complesso. Il comandante Marsters era seduto ad un tavolo di fronte ad uno dei pannelli trasperenti che permettevano la panoramica del pianeta in fiamme. Lo raggiunse, sedendosi al suo tavolo, il tenente Tryner con il vassoio del pranzo in mano. -Che vista lugubre. Pensare che fino a poco tempo fa quella era la nostra casa- ataccò bottone la ragazza. -Pur essendo molto dispiaciuto per la scomparsa degli altri terrestri, fino ad ora mi sono sempre fatto assegnare su delle navi stellari per stare il più lontano possibile dalla Terra. Quindi, invece che farmi angosciare da quello che è capitato, preferisco cercare di scoprire cosa sia realmente successo. Per questo è importante fare quelle scansioni. I pianeti non si distruggono così all'improvviso. Quando ne sapremo di più potremo decidere cosa fare- replicò il comandante senza distogliere lo sguardo dal palmare poggiato di fianco al piatto di pasta. Poco dopo la sala mensa iniziò a svuotarsi. Tryner e Marsters avevano il resto della giornata libera, visto che avevano lavorato per tre turni consecutivi. La ragazza continuò a mangiare in silenzio intuendo che il comandante non avesse voglia di parlare, visto che continuava ad armeggiare con i risultati di alcune scansioni scaricate in quel palmare. Marsters sembrava molto preso da quello che stava facendo, dato che non aveva ancora toccato il pranzo. La mensa era ormai vuota ed erano rimasti solo loro due. -A proposito, il capitano mi ha detto di dirle che le ordina di smettere di lavorare su quei dati e di riposarsi...- La voce del tenente s'intrufolò nei pensieri del comandante, il quale, sbuffando, spense il palmare e si decise a mangiare la sua pasta ormai fredda. All'improvviso le luci si spensero e i due ufficiali rimasero completamente al buio. Visto che l'energia tardava a tornare e i generatori secondari non si attivavano, Tryner e Marsters raggiunsero a tentoni la porta della mensa ma, sfortunatamente, era bloccata. -Ci risiamo- esclamò il comandante. -Cosa intende dire?- domandò il tenente. -In effetti, durante il turno di notte, hanno cominciato a verificarsi episodi simili a questo: improvvisi cali di energia temporanei. E' tutto il giorno che va avanti così e non riusciamo a capire da cosa dipenda. Inoltre molti dei membri dell'equipaggio che hanno assistito a questi episodi, affermano di aver intravisto delle strane "figure" luminescenti aggirarsi nel buio. Per ora la situazione emotiva del personale è sotto controllo ma molti ormai sostengono si tratti di fantasmi. Non mi dica che crede a queste idiozie?- domandò Marsters sentendo il tenente respirare a ritmo accelerato. -Non... non lo so... ma preferirei uscire da qui in fretta. I comunicatori interni sono disattivati e... HA SENTITO?- Tryner s'interruppe a causa di un improvviso rumore. -Non ho sentito nulla. E' solo la sua immaginazione, si calmi...- disse il comandante rimanendo tranquillo mentre cercava di forzare la porta. Il tenente continuava a guardarsi attorno nervosa. Vide qualcosa muoversi nel buio, poi più nulla di nuovo. Si girò di colpo... La paura di quello che vedeva le impediva ogni movimento. Per alcuni istanti rimase bloccata, senza nemmeno riuscire a strillare, trattenendo il respiro mentre una goccia di sudore freddo le solcava il volto. Una "figura" incorporea dalla luminescenza fioca, avvolta da flebili bagliori, era apparsa di fronte a lei. Poi più nulla. Di nuovo il buio. Dopo qualche altro momento, Tryner trovò il coraggio di parlare: -Lo ha visto?- -Di che parla?- domandò il comandante. -Il f... fantasma!- balbettò il tenente. -Non sia ridicola! Non c'era nulla!- disse Marsters un po' irritato. La porta si sbloccò e la luce tornò di colpo.

Continua -> Capitolo 6: Fantasmi (Parte 2)
Last edited by Reicon on Sat, 16. May 09, 00:44, edited 1 time in total.
Tra il dire e il fare c'è di mezzo Aldrin
I nostri racconti: La decima dinastia

Reicon
Posts: 146
Joined: Fri, 29. Aug 08, 18:17

Post by Reicon » Sat, 16. May 09, 00:43

Capitolo 6: Fantasmi (Parte 2)

Il comandante aveva fatto rapporto al capitano. Secondo i sensori della stazione non vi erano forme di vita a bordo che non facessero parte dell'equipaggio. Per trovare questi "fantasmi" fu ordinata una perlustrazione di tutto il complesso. Marsters e Tryner vennero assegnati alla sezione del bacino. Il corridoio passava sopra ad uno degli M7 circondato dalle gru che ne stavano continuando la costruzione. Un campo di forza faceva da muro tra il piccolo passaggio e il salto nel vuoto sopra la nave. -Almeno si potrebbero accendere le luci?- chiese il tenente. -La stazione deve risparmiare energia. Tutte le sezioni automatizzate che non sono abitate sono al buio. Le luci si possono accendere solo in caso di emergenza. Si accontenti della torcia- rispose il comandante. Un rumore attirò l'attenzione dei due ufficiali che accelerarono il passo in direzione del suono. -Vedo che è armata. Se crede che si tratti di un fantasma, perchè pensa che le armi funzioneranno?- domando Marsters. -Non credo sia un fantsma! Almeno non necessariamente. Preferisco essere armata. Magari è una strana forma di vita. Se si avvicina troppo io gli sparo!- precisò Tryner. I due arrivarono alla fine del corridoio. Davanti a loro c'era una porta stagna che conduceva alla carcassa della nave ancora in costruzione e quindi non pressurizzata. Stavano per girarsi e tornare indietro quando una strana scarica di corrente colpì le loro torce, spegnendole. Prima di rendersi conto di quello che accadeva, davanti a loro comparve la strana figura luminescente. -Adesso ci cree?- domandò Tryner puntandole contro l'arma. -NON SPARI!- ordinò Marsters. Il tenente, spaventatissima, riusciva a stento ad evitare di aprire il fuoco. La forma di vita si avvicinò ad uno dei monitor della parete, attivandolo. Sul display iniziarono a comparire una alla volta delle lettere. X...E...N...N...A...N -Xennan? Che caspita significa? Spero non voglia riferirsi agli Xenon!- eclamò Tryner sempre più preoccupata. -Non credo. Da quello che hanno spiegato i membri del consiglio del C.D.R., gli Xenon sono estinti da quando la Terra è stata distrutta. Non si sa nulla di più preciso, ma non credo che questi esseri siano AGI o simili. Piuttosto, quando ci si incontra per la prima volta, di solito ci si presenta. Credo che "Xennan" sia il nome della loro razza. L'assonanza con il termine "Xenon" è innegabile, ma è meglio non trarre conclusioni affrettate!- spiegò Marsters. La forma di vita scomparve improvvisamente. Sul monitor continuavano ad apparire delle lettere. La scritta finale era: Xennan-38572K.

-Diario del capitano, nave stellare terrestre Sunrise-t. La scritta che qualche ora fa, una strana forma di vita ha fatto apparire su uno dei monitor della stazione, è in realtà il nome di uno dei file presumibilmente scaricati dall'entità stessa nel database del complesso. Io e tutto l'equipaggio della Sunrise-t ci stiamo preparando a visionare questo file, riconosciuto come un filmato. I dati saranno anche trasmessi in tempo reale alla Sunrise-x, ancora fuori per le scansioni del settore-

Continua -> Capitolo 7: Gli Xennan
Last edited by Reicon on Wed, 20. May 09, 15:46, edited 2 times in total.
Tra il dire e il fare c'è di mezzo Aldrin
I nostri racconti: La decima dinastia

Post Reply

Return to “L'Universo della Trilogia di X”